Wednesday, Aug. 10, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Giu 2014

|

 

Melissa Burr nella storia delle WSOP: “Spero che tante donne si appassionino ai mixed games!”

Melissa Burr nella storia delle WSOP: “Spero che tante donne si appassionino ai mixed games!”

Area

Vuoi approfondire?

Difficilmente un settimo posto in un torneo delle WSOP merita di entrare negli annales della manifestazione, ma se si tratta del Poker Player Championship da 50.000$ di buy-in e il risultato viene centrato da una ‘quota rosa’, la performance assume di diritto contorni storici.

Melissa Burr, americana del New Jersey con chiare origini asiatiche, è infatti la prima donna a centrare un ITM e allo stesso tempo un final table nel prestigioso torneo intitolato a Chip Reese.

E’ fantastico dice – un risultato che va oltre ogni mia aspettativa. Non avevo mai centrato un piazzamento simile. Tra l’altro non sapevo di essere la prima donna ad andare a premio nel Championship, e questa cosa mi fa ancora più piacere; spero che questo risultato porti tante ragazze ad appassionarsi al poker e in particolar modo ai mix games. Sono una grande amica di Vanessa Selbst, lei è davvero incredibile e credo debba essere un esempio per tutte noi“.

Curiosamente Melissa rivela di non essere una grande amante dei tornei, preferendo di gran lunga il cash game: “Gioco abitualmente al Borgata di Atlantic city. Posso definirmi una regular delle partite High Stakes mixed games. Partecipo ai tornei solamente in estate qui alle World Series. Sicuramente l’esperienza non mi manca [sorride], ma in un evento come questo c’erano veramente i giocatori più forti al mondo e arrivare al tavolo finale è stata veramente una grandissima soddisfazione”.

Per quanto riguarda questo final table c’è stato veramente poco da fare per Melissa che dopo essersi accorciata negli ultimi livelli è capitolata in una mano di Stud 8 or better, proprio uno dei giochi che le ha fruttato di più nell’intero torneo: Le mie discipline preferite sono sicuramente il Limit Hold’em, l’Omaha 8 or better e lo Stud 8 or better, ma quest’ultimo mi ha condannato! E’ stata una mano ‘scritta’: dopo le prime quattro carte avevo già flush draw e ancora la chance di qualificarmi per il low, ma incredibilmente sono già drawing dead in quinta strada (10) visto che il mio avversario ha già chiuso poker d’Assi!“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

I 165.435$ incassati da Melissa verranno per larga parte reinvestiti per il prosieguo di questi campionati del mondo: “Oggi giocherò il 10.000$ Limit Hold’em, tra qualche giorno parteciperò ad un mixed max da 3.000$ di buy-in ed infine giocherò ovviamente anche il Main Event. Amo la varianti, ma il fascino del Main è davvero irresistibile.”

httpv://www.youtube.com/watch?v=rASHd4_svHI

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari