Tuesday, Nov. 30, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 17 Dic 2014

|

 

L’americano Stephen Graner è il Re di Praga: suo il Main Event EPT! Runner-up Anton Bertilsson

L’americano Stephen Graner è il Re di Praga: suo il Main Event EPT! Runner-up Anton Bertilsson

Area

Vuoi approfondire?

Mancano pochi minuti alle ore 18 e già possiamo scrivere che l’americano Stephen Graner, partito nettamente chipleader quest’oggi, ha vinto il Main Event EPT di Praga. Vanno a lui, quindi, trofeo e 969.000 euro di premio.

Il favorito della vigilia, che oggi ha continuato a giocare un poker tecnicamente stellare, ha regolato in heads up lo svedese, specialista del Pot Limit Omaha online, Anton Bertilsson. Per lo scandinavo, comunque, un bankroll che si ‘gonfia’ di 582.720€.

Terzo gradino del podio, invece, per il britannico Jonathan Wong (410.190€), il quale ha resistito strenuamente prima di venir eliminato dal futuro campione. Ha pushato con 3-3 da bottone ed è stato isolato dal re-shove dell’americano, che ha girato J-J. Il board non ha regalato alcun sussulto.

Il primo a uscire oggi, comunque, è stato il francese Remi Castaignon, già campione EPT, che partendo ultra-short non ha potuto inventarsi molto. Alla settima mano, infatti, ha mandato all-in con 7-6 suited ma ha trovato il call di Bertilsson con A-10. Al flop sono usciti un 6 e un 10, ma turn e river non hanno migliorato il punto del transalpino. Per lui quindi 129.390€.

Una guerra di bui alla 19esima mano, invece, ha costretto Bjorn Weisler ad abbandonare la finale. Apre Graner da small blind con A-K suited, pusha il tedesco con coppia di nove e chiama all’istante il chipleader. Un asso al flop ‘condanna’ però in modo definitivo il teutonico. Per lui un sesto posto da 172.340 euro.

Il gioco è andato avanti a ritmo serrato e Graner ha continuato a martellare senza sosta, con la precisa intenzione di sfiancare gli avversari. A capitolare in quinta posizione per mano sua, appunto, è stato lo svedese Simon Mattsson (235.700€). Quest’ultimo ha aperto da under the gun con A-J e ha risposto con un all-in alla three-bet con 7-7 dello statunitense, che ha poi optato per il call. Nessun aiuto dal board per lo scandinavo, costretto ad abbandonare così il sogno di vincere l’EPT a 21 anni.

Un cooler ha determinato l’uscita al quarto posto del tedesco Fabio Sperling (308.380€). Sull’apertura di Graner ha shovato con 6-6, ma si è trovato contro A-A di Bertilsson, il quale ha deciso di pushare per isolarsi. Il flop ha regalato al primo un gutshot, ma né turn né river gli hanno permesso di superare coppia d’assi dell’avversario.

La vittoria comunque è andata con pieno merito a Graner, che ha giocato specialmente negli ultimi due giorni un no limit hold’em fantastico, fatto di una frequenza di aggressione impressionante e di alcune ‘mosse’ fuori dagli schemi che gli hanno permesso di costruire uno stack inerodibile.

E’ un piacere quando a vincere è il più forte e a Praga così è stato. In un heads up mai in discussione, Stephen ha potuto alzare il trofeo dopo un coinflip. Con 4-4 ha messo pressione a Bertilsson che, probabilmente anche stanco e appagato, ha chiamato il push con un modesto K-5 off.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Questo lo showdown:

fine

Ecco, dunque, il payout del final table odierno:

  1. Stephen Graner 969.000€
  2. Anton Bertilsson 582.720€
  3. Jonathan Wong 410.190€
  4. Fabio Sperling 308.180€
  5. Simon Mattsson 235.700€
  6. Bjorn Wiesler 172.340€
  7. Remi Castaignon 129.390€

 

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari