Sunday, Oct. 24, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Ago 2015

|

 

Italian Big Game: Dario Sammartino “distrugge” il primo tavolo, Pasquale Braco top winner nel secondo

Italian Big Game: Dario Sammartino “distrugge” il primo tavolo, Pasquale Braco top winner nel secondo

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Al primo dei due tavoli dell’Italian Big Game, cash game organizzato da PokerStars in occasione dell’IPT Saint Vincent, si sono seduti alcuni tra i nomi più grandi del panorama italiano: Dario Sammartino, Christian Favale, Davide Suriano, Nicola Grieco, oltre al francese Yohan Viral della ‘Maisone du Bluff‘, ed un loose cannon d’eccezione, Gianluca Bernardini.

Dopo quattro ore e quaranta minuti si conclude la prima sessione, giocata come da programma con blinds €25/€50 ante €10, buy-in di €10.000 in modalità No-Limit post flop e Pot-Limit preflop, per evitare poco spettacolari “spewate” del loose cannon nelle fasi conclusive.

Chi ha lasciato l’impronta più importante è stato sicuramente Dario Sammartino, che nonostante abbia perso uno stack in una spettacolare mano contro Christian Favale, nella quale Dario 3-barella con AK su board 5Q6 4 8 e viene chiamato da ‘IwasK.Mutu’ con AQ, poi ricarica e riesce a chiudere da super protagonista uscendo con più di €50.000 dalla sessione.

mano favale sammartino ok

La mano che ha cambiato le sorti della sua partita è avvenuta a pochi minuti dalla chiusura del tavolo: Gianluca Bernardini con €6.445 deve provare il tutto per tutto per uscire con profitto dalla partita ed apre €100 con 56 da UTG, Dario, con uno stack di oltre €23.000, dal seat adiacente alza a 300 con KK.

Favale (circa €19.000 di stack) dal bottone si limita al call con QQ, la parola torna a Bernardini che 4-betta a 1.250, Sammartino rapidamente rilancia a €3.000 e sente di essere caduto in trappola quando Christian 6-betta a 10.300. Nonostante la paura di schiantarsi sugli assi, Dario dopo il call di ‘pokerbern’ va in all in trovando il call di Favale.

I tre si accordano per girare due board che si rivelano:

1) 6AJ 9 K
2) 8JT 8 7

ed aggiudicano l’intero piatto a MadGenius, decretando l’eliminazione di entrambi gli avversari, che scelgono di non rientrare in gioco.

Il primo giocatore ad uscire però è stato Nicola Grieco, che già nelle prime fasi ha perso uno stack contro il loose cannon: Bernardini limpa da UTG le sue QQ, Grieco rilancia €275 da SB con KT e trova il call dell’avversario. Il flop è 7JT e Grieco check-calla i €500 di ‘pokerbern’. Dopo il check-check sul turn 9, Grieco pusha sul river 7 in overbet e trova il call di Bernardini che vince un pot da €14.020.

grieco bernardini

Nicola ricarica successivamente altri €10.000, ma un gioco troppo loose finisce per erodere lentamente il suo stack, fino a portarlo alla decisione di alzarsi dal tavolo con i suoi ultimi €2.000.

Dopo la mano-bomba di Sammartino, restano in gioco oltre a lui solo Viral e Suriano, circa pari-stack con €14.000. Il francese poche mani dopo decide di alzarsi con €4.175 di utile, e di lasciare così ‘MadGenius’ e ‘zizinho’ a confrontarsi in un heads-up che sarebbe stato sicuramente memorabile, se solo non si fosse chiuso poche mani dopo, con €30.000 di profit per Sammartino e €3.500 per ‘zizinho’.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il secondo tavolo partito alcuni minuti dopo, ha visto nel ruolo di loose cannon Cristian Gammino, che ha dovuto confrontarsi con Sergio Castelluccio, Claudio Rinaldi, Clavio Anzalone, Pasquale Braco e Tato Bartolomeo.

Il top winner del secondo tavolo risponde al nome di Pasquale Braco, che è riuscito a portare via uno stack a due dei giocatori più quotati al tavolo, curiosamente sempre grazie ad un K al turn.

Clavio Anzalone ha subito il più classico degli scoppi, vedendo i suoi ‘bullets‘ scoppiare al turn 532 K contro la coppia di Re di Braco, e poche mani dopo è ‘Swissy’ Rinaldi a metterle tutte al turn con T9 su 763 K, ma Braco gira un AK che riesce a resistere ad entrambi i river girati dal dealer.

I due professionisti eliminati da Braco però hanno avuto almeno la possibilità di ricaricare, a differenza del loose cannon Gammino, che purtroppo è il primo player ad uscire.

Dopo aver perso un’importante fetta dello stack con una doppia coppia contro una scala al river di Sergio Castelluccio, dopo aver foldato una doppia coppia di K-J su board T-K-Q-J contro la scala di Bartolomeo, Gammino resta con gli spiccioli dopo una mano contro Anzalone, dove bet-folda al river un pot da €9.415 con Q3 contro il T9 di Clavio su un board che recita 994 3 T.

Alla fine Gammino tenta il tutto per tutto con un K2, che però si deve confrontare con la mano peggiore possibile in quella situazione: KK di Bartolomeo, che come da percentuali intasca il piatto ed elimina l’avversario.

eliminazione loose cannon

Nemmeno Bartolomeo però riesce ad uscire con profitto dal tavolo: apre Braco da UTG con QJ, call di Anzalone e Bartolomeo dai blinds con T7 e Q9. I tre checkano sul flop 9A8, ed è Bartolomeo a prendere l’iniziativa sul turn 6, puntando €450.

Anzalone con la sua scala sceglie di rilanciare a €1.750 e Tato dichiara l’all in, velocemente chiamato dall’avversario. Senza rendersi conto che Bartolomeo è ormai drawing dead, si decide di girare due river, che ovviamente portano allo stesso risultato: l’eliminazione di Tato.

Poco dopo prende posizione il francese Yohan Viral, reduce dal primo tavolo, che però arriva in un momento con pochi colpi di scena, ed il tavolo si chiude senza grandi variazioni.

Braco esce con un profitto di €20.420, Anzalone e Rinalzi avendo effettuato un rebuy escono con un profit di €4.830 e €290 rispettivamente, Castelluccio vince €2.865 e Viral esce sotto di €650, comunque ben coperti dalla vittoria nel primo tavolo.

chipcount

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari