Wednesday, May. 25, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Giu 2019

|

 

WSOP 2019 – Asi Moshe tionfa nel NLH Bounty, Chidwick a caccia del suo primo braccialetto nell’High Roller PLO!

WSOP 2019 – Asi Moshe tionfa nel NLH Bounty, Chidwick a caccia del suo primo braccialetto nell’High Roller PLO!

Area

Vuoi approfondire?

Con le speranze di vedere un azzurro in fondo al Bounty terminate già ieri con l’eliminazione di Vito Geruzzi al 33° posto, il Bounty si chiude con la vittoria di Asi Moshe, che batte Radanov in heads-up e si porta a casa il braccialetto.

Si chiude a 7 left invece il PLO High Roller da 25K con un field davvero impressionante guidato da Stephen Chidwick a caccia del suo primo sigillo alle WOSP.

#44 No Limit Bounty – Buy-in 1.500$

asi-mosha

Asi-Moshe

Sono ripartiti in 23 al Bounty da 1.5K, con Damjan Radanov in testa a tutti seguito a ruota da Asi Moshe. Saranno proprio loro due a sfidarsi in heads-up al termine della giornata, anche se in virtù del netto vantaggio in stack accumulato dal secondo nei confronti del “former chipleader” non c’è quasi partita.

Il testa a testa infatti dura appena 5 mani, con Radanov costretto a giocarsi i resti preflop dopo il push da BTN dell’avversario: 4 3 per Moshe e 10 8 per Radanov su 2 Q 2 Q 4 significano game, set and match per il player israeliano che, oltre al braccialetto, incassa una prima moneta da 253.933$.

Medaglia di bronzo per il tedesco Tonio Roder (113.360$), mentre il 3° nel count al Day2, il britannico Timothy Stephens, non va oltre la 7° posizione per 34.300$. Delusione anche per Harrison Gimbel, partito dalla 4° piazza e finito 8° per 26.125$.

Il payout finale

1 Asi Moshe 253.933$
2 Damjan Radanov 156.875$
3 Tonio Roder 113.360$
4 Patrick Truong 82.764$
5 Vitalijs Zavorotnijs 61.058$
6 Andrew Hills 45.521$
7 Timothy Stephens 34.300$
8 Harrison Gimbel 26.125$
9 Bastian Fischer 20.115$

 

#45 PLO High Roller – Buy-in 25.000$

Stephen Chidwick

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato.

Il buy-in non proprio accessibile a tutti ha fatto di per sé un’ampia selezione dei partecipanti e non è un caso che tra i final 7 spicchino alcuni tra i nomi più illustri del panorama internazionale.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Purtroppo per i nostri colori, Dario Sammatino non è riuscito ad andare oltre la 40° piazza, arrendendosi a un passo dalle buste nella giornata precedente.

Il migliore dei 39 left rimasti in corsa rispondeva al nome di Anson Tsang, che nonostante la chipleading iniziale non riesce ad arrivare oltre il 14° posto, intascando comunque una cifra di tutto rispetto pari a 74.083$.

A sorpresa invece, risorge dalle ceneri di un Day2 non proprio entusiasmante Stephen Chidwick, che al termine della terza giornata di giochi chiude addirittura in testa a tutti: questa sera (ora italiana) si ripresenterà con la bellezza di 12.975.000 pezzi ai blind 100K/200K.

Non sorprende più invece l’ennesima deep-run di Robert Mizrachi nelle varianti: il fratello del più noto “The Grinder” ripartiva dal 5° posto e chiude il Day in 3° posizione portando in dote uno stack da 5.525.000.

Tiene botta anche Alex Epstein, 3° allo start e 2° alla chiusura delle buste con 10.800.000 chip. Al 4° posto troviamo Wasim Korkis con 4.225.000, mentre in 5° posizione spunta nuovamente il nome di Matthew Gonzales (3.175.000 gettoni), già finalista nel tavolo finale HORSE che ha visto il nostro Dario Sammartino chiudere al 3° posto.

Chiudono il cerchio James Chen (3.100.000 chip) e  la leggenda Erik Seidel, rimasto aggrappato con tutte le sue forze a un torneo che sembrava giunto al capolinea (2.950.000 chip). I “Fab 7” torneranno in scena per contendersi, oltre all’ambito braccialetto, una prima moneta da 1.618.417$.

Il chipcount provvisorio:

1 Stephen Chidwick 12,975,000
2 Alex Epstein 10,800,000
3 Robert Mizrachi 5,525,000
4 Wasim Korkis 4,225,000
5 Matthew Gonzales 3,175,000
6 James Chen 3,100,000
7 Erik Seidel 2,950,000

 

Photo Credits: Pokernews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari