Saturday, Oct. 25, 2014

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 set 2012

|

con 6 Like

WSOPE – Imed Mahmoud vince il primo braccialetto. Bene gli Italiani nell’evento #2

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

WSOPE – Imed Mahmoud vince il primo braccialetto. Bene gli Italiani nell’evento #2

Area

Vuoi approfondire?

Le WSOPE consegnano il primo braccialetto di stagione, nell’evento #1 di Six handed No Limit Hold’em è  Imed Ben Mahmoud a dare la prima vittoria iridata alla Tunisia. Di certo non il protagonista più atteso in questo evento che ha visto 227 player in partenza, tra cui Roberto Romanello che al tavolo finale ha cercato, per ora inutilmente, di raggiungere la ristretta cerchia d’elite di giocatori capaci di compiere il famoso “Triple Crown” (ovvero la vittoria in almeno un evento EPT, WPT e WSOP).

Per lui “solo” un quinto posto in un torneo comunque impegnativo come quello del tavolo a sei storicamente ricco di action e grandi nomi. L’Italia del poker in questo caso può vantare soltanto un nome tra i 24 premiati, quello di Alessandro “cippino1″ Meoni, che piazza la sua bandierina in 13° posizione, lasciando però dietro di sè anche nomi importanti come Jennifer Tilly e soprattutto un Phil Hellmuth che tenta anche in Europa di accrescere il suo record di braccialetti.

Evento #1  Six Handed No Limit  2.700€ (player : 227; montepremi : 544.800€)

1° Imed Ben Mahmoud 147.099€ (Tun)
2° Yannick Bonnet 90.884€ (Fra)
3° Matan Krakow 63.671€ (Isr)
4° Senh Ung 44.913€ (Eng)
5° Roberto Romanello 31.925€ (Eng)
6° Sylvain Ribes 22.876€ (Fra)

13° Alessandro Meoni 6.548€ (Ita)

Evento #2 Day2 No Limit Hold’Em 1.100€ (player : 626; rimasti : 98; montepremi : 600.960€)

Entra nel vivo anche il secondo evento di queste WSOPE, con il “turbone” da mille euro che sta però regalando grandi emozioni sia per i colori azzurri che per il poker internazionale. Non a caso il cima al chipcount dei 98 rimasti c’è un Marvin Rettenmaier sempre in gran forma dopo i successi al WPT, seguito in top ten da altri due nomi altisonanti come Antonio Esfandiari (primo nella money list di sempre) e l’altro ragazzo terribile tedesco Domink Nitsche.

Ma ci sono sorrisi anche per gli italiani fino a questo momento. Sempre tra i primi dieci troviamo infatti Bruno Tarcisio, autore di un ottima prima giornata di gara, ma anche Antonino Venneri (vincitore del primo IPT di stagione) e Rocco Palumbo (che proprio in un torneo simile portò a casa il braccialetto WSOP a Las Vegas) sono ben messi in classifica all’inizio di questo Day2 che dovrà portare agli ultimi otto per il final table di domani (che potrete seguire In Diretta Streaming sulle pagine di ItaliaPokerClub).

E con Marco Della Tommasina, Salvatore Bonavena e Alessandro Minasi ancora in corsa, c’è da sperare in qualcosa di buono (si riprenderà oggi a bui 400/800).

1° Marvin Rettenmaier 69.950
2° Ashly Butler 48.125
3° Antonio Esfandiari 47.275
4° Florian Ciuro 44.300
5° Antonin Teisseire 43.750

6° Tarcisio Bruno 43.125
30° Antonino Venneri 25.100
39° Rocco Palumbo 21.425
52° Marco Della Tommasina 16.200
64° Alessandro Minasi 12.425
73° Marco Sportanova 10.175
81° Mauceri Massimiliano 9.050
83° Salvatore Bonavena 8.400
96° Valerio Greco 3.250

Evento #3 Day1 Pot Limit Omaha 5.300€

E c’è grande attesa quest’oggi anche per la partenza del primo evento Omaha di queste WSOPE, con il nostro Dario Alioto pronto per essere nuovamente protagonista nella specialità che nel 2007 proprio ad un evento WSOPE gli aveva dato il tanto atteso braccialetto. Tanti ovviamente gli avversari di spessore che cercheranno di sbarrargli la strada, ma i nomi li sapremo soltanto a partire dalle ore 17:00 di oggi quando verrà decretato il classico Shuffle up and Deal per questo torneo su tre giorni di grande Omaha.

 

 

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari