Sunday, Oct. 24, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 26 Nov 2014

|

 

Musta tira le somme del 2014: “Anno fantastico… l’obiettivo per il futuro? Migliorare ancora!”

Musta tira le somme del 2014: “Anno fantastico… l’obiettivo per il futuro? Migliorare ancora!”

Area

Vuoi approfondire?

Impegnato in questi giorni al Master Classic of Poker di Amsterdam, Mustapha Kanit si è preso un break dall’intenso grinding londinese per una trasferta in compagnia di altri player azzurri, partiti alla volta della capitale olandese.

Eppure, nonostante la città proponga ben più di un intrattenimento extra, Musta sembra decisamente concentrato su questo torneo da 4.250€ di buy-in.

“Vero; i live sono innanzitutto un luogo di incontro in cui si ha la possibilità di fare conoscenze e parlare del gioco con gente mediamente molto preparata. Però, a mio avviso, quando si è seduti al tavolo è importante restare focus cercando sempre e comunque di esprimere il miglior gioco possibile. Amsterdam è sicuramente una città ricca di svaghi, ma in questi giorni sto trascorrendo almeno 12 ore dentro il casinò…”

Inutile sottolineare quanto questi aspetti siano poi quelli che vadano a fare la differenza tra un buon giocatore e un fenomeno come Musta

Come ci rivelò pochi mesi fa in quel di Las Vegas, “lasagnaaammm” riesce a trovare lo stesso piacere sia nel gioco che live che in quello online:

“Confermo quanto detto: continuo ad andare a periodi. Mi piacciono molto entrambi e mi elettrizzano le grandi manifestazioni“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.
Musta in compagnia di Andrea Dato, Dario De Paz e Alessandro Chiarato

Musta in compagnia di Andrea Dato, Dario De Paz e Alessandro Chiarato ad Amsterdam

Nonostante questo 2014 sia stato l’anno della sua consacrazione a livello mondiale, Musta non intende minimamente rilassarsi:

“Obiettivi monetari non ne ho. L’unico vero obiettivo che mi pongo è continuare a migliorare il mio poker, cercare di aggiungere qualche altra dinamica al mio repertorio lavorando sul mio gioco e cercando di mantenere il mio A-game il più costante possibile. Se la mia performance mi soddisfa sono soddisfatto a prescindere dall’esito del torneo…”

Ma dove e come può migliorare il torneista più forte del globo?

“In alcuni spot al limite dovrei imparare a foldare un po’ più spesso e nella gestione di alcune fasi spewo ancora un po’ troppo. D’altro canto credo di aver affinato al meglio l’interpretazione del gioco da 10x a 50x in middle e late stage. Il grinding sul .com e il confronto continuo con tutti i top reg con cui ho passato il mio tempo dentro e fuori dai tavoli è stato decisivo nella mia crescita. Massgrindare, adattando continuamente il mio gioco a oppo, spot e situazioni mi ha dunque fatto fare il salto di qualità. In ogni caso mai fermarsi, mai pensare di essere arrivati: bisogna sempre cercare di studiare chi è meglio di te, prendendo in considerazione ogni spunto che ci viene dato, rielaborandolo con la nostra testa senza standardizzare il concetto o farci influenzare da altri pareri“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari