Saturday, Jun. 19, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Dic 2014

|

 

Giulio Astarita contro la Legge di stabilità: “Incentiva chi non è in regola e si riversa sul poker online!”

Giulio Astarita contro la Legge di stabilità: “Incentiva chi non è in regola e si riversa sul poker online!”

Area

Vuoi approfondire?

In un lungo post pubblicato in questi giorni sulla fan page Facebook, il poker manager di Poker Club Giulio Astarita si è scagliato contro la nuova legge di stabilità del governo che impone una tassa per slot e VLT pari a 500 milioni di euro.

Oltre a essere un imposizione tarata sul parco macchine attive collegate ad AAMS, e dunque aggirabile da parte dei gestori illegali, secondo Astarita l’imposta andrebbe a incidere non poco sulla qualità dei prodotti legati al poker online, seppur non in modo diretto. Giulio spiega così il perché:

“Il quadro è molto chiaro: le room sono ormai tutte aziende multiprodotto che offrono la possibilità di divertirsi con una vasta gamma di games: slot, giochi da casinò, scommesse e poker. Con un potenziale aumento della tassazione relativa alle slot, il budget complessivo diminuisce, e ci sono dunque meno soldi da investire nelle attività e promozioni legate agli altri prodotti. E il poker, tra questi, è quello che frutta la minor redditività in assoluto per le aziende“.

Questo non tanto per il numero di utenti, quanto per le spese che gli operatori devono sostenere per proporre il nostro amato giochino:

“Su 100 euro di rake l’azienda ha un ritorno minimo visto che reinveste gran parte della liquidità in attività promozionali come il vip system e altre. La tassazione è del 25% e ci sono anche diverse spese extra da sostenere. Gli altri giochi, come quelli da casinò, sono molto più convenienti per un operatore, visto che la tassazione è del 20%, le spese extra sono limitate e su 100€ il ritorno è di diverse decine di euro. In altre parole questa nuova legge invita trasversalmente a non investire più su questo prodotto…”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Come deve muoversi, dunque, il poker manager di una room davanti a queste imposizioni?

“E’ una domanda molto difficile alla quale ora non so davvero rispondere. Vedremo se questa legge entrerà in vigore come annunciata e valuteremo gli effetti che avrà sulle nostre casse. Un bravo manager deve comunque saper gestire il budget a disposizione anche se le possibilità si riducono improvvisamente. Ad ogni modo la cosa più assurda di tutta questa faccenda è che questa operazione, oltre ad aggiungere tasse a quelle già presenti, incentiva solo e unicamente gli operatori illegali!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari