Sunday, Aug. 18, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 11 Ago 2015

|

 

Mathias Gollinucci Supernova Elite ad agosto: “Momenti di crisi negli shot, non ho mollato e ho avuto ragione!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Mathias Gollinucci Supernova Elite ad agosto: “Momenti di crisi negli shot, non ho mollato e ho avuto ragione!”

Area

Vuoi approfondire?

L’anno scorso compì una vera e propria impresa, ma nel 2015 non è stato da meno.

Stiamo parlando del Supernova Elite Mathias ‘west4st’ Gollinucci, che potrà continuare a mostrare le sette stelle ai tavoli cash game, i suoi prediletti.

gollinucci

Dopo Nicola ‘quattroganci’ Valentini, Mathias dovrebbe essere il secondo cash gamer ad aver raggiunto nel 2015 lo status elite più alto di PokerStars.

 

IPC: E’ stata più complicata lo scorso anno o quest’anno?

Mathias Gollinucci: Nettamente lo scorso. Erano i miei inizi al NL200 e accusai abbastanza il level up, soprattutto perché era un periodo in cui stavo cambiando molte cose a livello tecnico e non fu ideale farlo in concomitanza dell’approccio al nuovo stake…

 

IPC: Per quanto concerne il gioco espresso, credi di aver fatto un salto di qualità?

M.G.: Si, credo di essere migliorato in alcuni aspetti del gioco, quelli a cui ho dedicato moltissimo tempo studiando e confrontandomi con altri player. Ho già individuato, comunque, altre cose che devo assolutamente perfezionare. Il gioco espresso sta salendo di qualità, anche grazie al fatto che quest’anno devo grindare meno per arrivare all’obiettivo.

 

IPC: Hai vissuto momenti di difficoltà/crisi o tutto è filato liscio? Sei riuscito a ottenere profit extra rake?

M.G.: I soli momenti di crisi li sto avendo negli shot. Al primo approccio al NL400, ad esempio, mi è arrivata una mazzata da meno 35 stack, con 20 stack sotto ev in 6.000 mani. Praticamente un incubo, considerando che ‘selectavo’ i tavoli con fish grindando al massimo per tre. Poi non ho mollato e ho avuto ragione, seppur adesso stia capitando la medesima cosa al NL600 e al NL1000. Si, sono riuscito a ottenere profit, ma credo di poter, o meglio, dover migliorare tanto, infatti da qui a fine ho già sul taccuino diverse cose sulle quali lavorare.

 

IPC: Hai incontrato qualche nuovo regular che ti ha positivamente sorpreso? Chi, invece, ti ha creato più problemi al tavolo?

M.G.: Nonostante faccia selection, qualche reg lo si trova sempre al tavolo. Favale, Nicola ‘quattroganci’ Valentini, ‘fooled’ e ‘t.w.b.t.d.’ sono in assoluto i più temibili e tra questi ‘quattroganci’ è quello che mi impressiona maggiormente, perché nell’arco di pochissimo tempo è migliorato in maniera indescrivibile, mentre gli altri probabilmente sono nati alieni. Al NL200 per me i più preparati sono ‘marpione’ e ‘icefruit’, con ‘A.P.887’ che sta facendo miglioramenti costanti.

 

IPC: In che modo, dunque, occuperai gli ultimi mesi dell’anno? Provi il double SNE?

M.G.: No, quest’anno relax, l’obiettivo è 1.500.000 VPP, perché, come già spiegato, ho bisogno di lavorare su aspetti importanti del gioco. Per quanto riguarda il 2016 l’idea, per ora, è di continuare con SNE, ma non ho ancora idee sul plan. Dobbiamo perciò aggiornarci a dicembre!

 

IPC: Per concludere, dove trovi la motivazione necessaria per fare ciò che fai?

M.G.: Quando mi prefiggo un obiettivo faccio di tutto per raggiungerlo o superarlo. Inoltre vedere che i sacrifici che faccio portano a qualcosa di buono, beh, sicuramente aiuta…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari