Reg Identikit – Alessandro ‘surini93’ Surini: “Ho iniziato sul dot com dall’Australia grazie a Mustapha Kanit” | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 14 Nov 2016

|

 

Reg Identikit – Alessandro ‘surini93’ Surini: “Ho iniziato sul dot com dall’Australia grazie a Mustapha Kanit”

Reg Identikit – Alessandro ‘surini93’ Surini: “Ho iniziato sul dot com dall’Australia grazie a Mustapha Kanit”

Area

Vuoi approfondire?

Il regular che oggi ci ha raccontato la sua storia – abbastanza particolare a dire il vero – è il 23enne di Lovere Alessandro Surini, che su PokerStars lo trovate ai tavoli col nickname ‘surini93’.

Lui è uno specialista degli mtt, che gioca a partire dal pomeriggio.

“Ho fatto all’opposto di molti altri – ci ha svelato Alessandroinfatti ho iniziato a giocare sul dot com, precisamente dall’Australia nel 2014. Allora incontrai a Melbourne Mustapha Kanit, proprio nell’anno in cui vinse due anelli all’Aussie Millions. Mi disse che il difficile della carriera sono soprattutto le prime fasi, perché un big shot agli albori aiuta moltissimo e apre tante porte”.

Per nulla intimorito, si buttò su PokerStars.com e le cose non andarono affatto male.

“Quando arrivai cominciai a lavorare nelle farm, come tanti che hanno problemi di lingua, poi grazie al poker ebbi la possibilità di mollare quel lavoro e concentrarmi sul grinding. Giocando a limiti non troppo alti riuscii a vincere 15.000 dollari, con il successo più importante ottenuto a un The Big da 27$ con cui incassai 6.000 dollari. A dire il vero non trovai troppe difficoltà sul dot com, avevano infatti la tendenza a tirarmele addosso. Tra le altre cose non avevo mai seriamente studiato il gioco…”.

Tornato in Italia poiché in Australia il costo della vita era troppo alto, Surini contattò Pokermagia e per qualche mese, dunque, giocò stakato sul punto it.

“Fu molto utile, perché di fatto mai prima di allora avevo preso il poker troppo sul serio. Dopo mi sono messo in proprio e ho continuato a migliorare grazie al confronto costante coi più forti grinder milanesi. Attualmente gioco abi 30/40, ma apro anche i tornei più importanti del palinsesto. Grazie all’aiuto tecnico di un amico, che è preparato ma attualmente gioca poco, sono arrivato infatti ai 250 euro. Con lui condivido casa a Bergamo e grindo a volte il pomeriggio altre la sera. Ultimamente comunque mi sono messo più sotto del solito per provare a vincere la tlb mensile di PokerStars e per l’ICOOP. Ancora non mi è andato giù l’ottavo posto all’Ultradeep”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.
surini93

PokerStars: 10.961 games – €17,43 stake medio – 26,8% ROI medio – €40.900 profit

Non è ‘depresso’ a giocare solamente sul punto it, seppure i soldi da vincere non siano quelli di una volta, ma fare bene il prossimo anno potrebbe voler dire per Alessandro nuovamente dot com.

“Se riuscissi a shottare oppure se vincessi bene in modo costante, mi piacerebbe tornare a grindare sui siti internazionali. Stavolta sceglierei il Messico, anche grazie agli ottimi feedback ricevuti da Alessandro ‘pr3d4’ Predaroli. Gli orari per giocare sono ottimali, il clima perfetto e il costo della vita sostenibile. Detto ciò, non mi pongo alcun obiettivo monetario, perché la run incide sempre tanto. Come ha inciso, sicuramente, nel mio primo periodo di grinding australiano”.

Non si vede davanti al pc per ancora tantissimi anni, piuttosto vorrebbe investire al meglio i soldi provenienti dal poker.

“Non mi vedo in Italia, mi piacerebbe investire in un’attività commerciale all’estero, magari in un posto caldo…”.

Tra le sue particolarità, c’è il fatto di non essere un massgrinder: “Apro in genere 15 tavoli, in casi rari posso arrivare a punte di venti. Quando gioco, infatti, preferisco essere focused. Per fare bene nei tornei da 250 euro credo sia fondamentale esserlo!”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari