Sunday, May. 26, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Giu 2012

|

 

Italia, Spagna e Francia: si lavora per un mercato del poker online .eu!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Italia, Spagna e Francia: si lavora per un mercato del poker online .eu!

Area

Argomenti correlati

Il mercato del poker online europeo potrebbe muovere i primi passi grazie a tre nazioni come Spagna, Francia e Italia.

Enrique Alejo, direttore del DGOJ (direction générale de l’office de la jeunesse), conferma le intenzioni di questo progetto.

Il poker online è diventato realtà in Spagna da poche settimane ed ha dovuto affrontare anche alcune difficoltà prima del debutto nel nuovo mercato, ma ora il poker iberico vuole “abbattere i confini” dando vita ad un mercato .eu.

Queste le dichiarazioni rilasciate da Alejo ad un giornale spagnolo: “Stiamo lavorando su un progetto di liquidità internazionale: questo potrà permettere agli spagnoli di giocare in altre giurisdizioni che accetteranno i nostri accordi come per esempio l’Italia o la Francia.

Grindare, o semplicemente confrontarsi con giocatori di altre nazionalità, sembra essere una strada percorribile. “Potrebbe essere – continua Alejo –  un primo passo per poi arrivare ad un mercato unico del poker online.

I presupposti per la nascita di una collaborazione tra Spagna, Italia e Francia sembrano realmente esserci: gli organi responsabili (AAMS per l’Italia) sono sempre in contatto e lavorano nell’ombra per dar vita a questo nuovo progetto. Ma anche altre nazioni, nel futuro, potrebbero aggiungersi come afferma Alejo: “In Germania il poker online è ancora vietato, mentre in Gran Bretagna si sta lavorando per una regolamentazione, ma nel medio termine.”

In realtà ci sono ancora alcuni problemi da superare e la soluzione non sembra essere così vicina: l’ostacolo più alto è rappresentato dalle diverse tassazioni dei tre Paesi coinvolti in questo progetto e far combaciare i numeri non è così facile.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari