Friday, Jan. 27, 2023

Poker Online

Scritto da:

|

il 16 Feb 2013

|

 

Lov3thisGam3 bannato da PokerStars?

Lov3thisGam3 bannato da PokerStars?

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Sono passati solo pochi giorni dalla sua vittoria al Main Event delle TCOOP , ma Lov3thisGam3, il fortissimo grinder barese su PokerStar.it, ritorna a far parlare di sè, soprattutto sui forum e i social network.

Sembra infatti, e il condizionale è d’obbligo visto che nessun conferma ufficiale è arrivata fino ad ora dalla poker room, che “Lov3thisGam3” sia stato bannato da PokerStars.

L’incredibile annuncio è comparso poche ore fa sulla bacheca facebook di Filippo Voconi che, in modo sintetico, ma molto esplicito, afferma: “Lov3thisGam3 BANNATO da Pokerstars…il primo di una lunga serie.”

Il nick, effettivamente, è stato oggetto di molte discussioni tra le varie community pokeristiche: sui forum e i social network infatti “Lov3thisGam3” è stato ultimamente accusato di esercitare multi-accounting.

Avere due o più nick su una stessa poker room, oltre ad essere una pratica poco onesta, a livello giuridico è considerata illegale: le piattaforme di gioco esplicitamente vietano ad un player di possedere e giocare con più account, altrimenti si viene puniti con il “ban a vita”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il barese “Lov3thisGam3 già da tempo attirava su di se l’attenzione mediatica, ma in quest’ultimo periodo tutti i riflettori erano puntati su di lui: numerosi sono stati i suoi successi, culminati con lo “shippo” del Main Event delle TCOOP 2013 per un valore di 51.000 euro.

Un altro noto player ha dedicato alcune considerazione sul multi-accounting: Niccolò Caramatti, nella sua recente “pillola”, aveva affermato che purtroppo il problema sussiste, è diffuso e chiaramente danneggia tutto il movimento.

Da parte di PokerStars (peraltro in passato sempre molto attenta alla sicurezza del gioco) o del diretto interessato non arrivano conferme ufficiali, ma parlare e informare i giocatori sul multiaccount, una pratica che ultimamente sta diventando quasi una norma per molti grinder di MTT,  è senza dubbio positivo e quantomeno può servire come deterrente.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari