Thursday, Oct. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Giu 2013

|

 

Niccolò Caramatti fra i chipleader nell’Evento 18 e già in the money!

Niccolò Caramatti fra i chipleader nell’Evento 18 e già in the money!

Area

Vuoi approfondire?

Non c’è stato giorno finora in cui non ci siano arrivate buone notizie da Las Vegas e se c’è un team pro che lo sta facendo davvero bene in questo inizio delle WSOP quello è senza dubbio il team pro di Sisal Poker. Dopo l’ottimo piazzamento di Galb nel Millionaire Maker e del sesto posto di Alioto all’Eight-Game Mix arriva anche la bandierina per il più veterano del gruppo, Niccolò Caramatti, nel suo primo evento alle WSOP. Un evento, il 18, No Limit Hold’em, 1.000$, che ha visto ridursi in un solo giorno un field di 2.071 giocatori a meno addirittura di 200, mentre 216 sono andati in the money. Ottimo dunque l’inizio di Caramatti, che sappiamo abbia programmato con molta attenzione la sua partecipazione alle WSOP.

In effetti, sul sito di Sisal Poker leggiamo alcune dichiarazione di Niccolò prima di partire per Las Vegas: “Parto per queste WSOP con buone sensazioni. Il 2013 online è in assoluto uno dei miei migliori anni, sto giocando molto bene e spero di trovare lo stesso focus anche a Vegas. Le WSOP sono l’unico posto dove si può trovare il mindset giusto per il live, perchè è un grinding continuo e quindi ci si immerge completamente nel gioco“. Tutta questa preparazione ha dato subito un bel frutto perché non solo Caramatti è già itm, ma è anche uno dei primi nel chipcount, inseguito, fra gli altri, da Sua Maestà Phil Ivey, che domani sarà seduto allo stesso tavolo del giocatore italiano.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Domani partirà dunque il Day2 di questo Evento 18 con 163 giocatori rimasti, che lotteranno per un primo premio di 340.260$, molto ricco considerando che il buy-in è quello più basso delle WSOP, solo 1.000$. Fra i giocatori rimasti all’ecatombe del Day1 ci sono tanti pro di primo livello internazionale: Men Nguyen, David “ODB” Baker, Nacho Barbero, David Vamplew, Justin Bonomo, Allen Cunningham… Una vera pleiade di giocatori contro i quali dovrà confrontarsi Caramatti per arrivare ancora più lontano e chissà se arrivare al Final Table. Non ci sarà più invece l’italiano Maurizio Braco, che ha finito comunque in 174ª posizione per un premio di 1.901$. Ecco il chipcount dei primi 15:

WSOPEv18Day2

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari