Tuesday, Jan. 18, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 19 Nov 2013

|

 

Sheldon Adelson prepara un’offensiva mediatica contro il gioco online: “Un pericolo per i bambini”

Sheldon Adelson prepara un’offensiva mediatica contro il gioco online: “Un pericolo per i bambini”

Area

Vuoi approfondire?

Sheldon Adelson non si dà pace e non vuole darla neanche al settore del gambling online. Il magnate americano, uno degli uomini più ricchi del mondo secondo la rivista Forbes, non molla nella sua lotta contro la legalizzazione di qualsiasi tipo di gioco o di scommessa online, e a giudicare da quello che pubblica “The Washington Post” starebbe preparando una nuova e potente campagna mediatica per evitare che queste attività vengano regolate.

Basta conoscere un minimo la situazione per non lasciarsi sfuggire il netto conflitto di interessi fra la campagna contro il gioco online e i diversi casinò che il signor Adelson possiede in tutto il mondo, dal famoso Venetian a Las Vegas (già boicottato una volta) al suo nuovo “giocattolo”, il casinò di Macao ai cui tavoli si giocano partite da milioni di dollari fra i grandi imprenditori asiatici e alcuni poker pro come Elky e Tom Dwan, che hanno trasformato la casa da gioco in “bancomat” personale.

E’ anche risaputo che Adelson sta ingaggiando degli esperti in comunicazione di tutti gli Stati Uniti per preparare quella che possiamo definire una pre-campagna.

La campagna vera e propria partirà probabilmente a gennaio con la presentazione dell’associazione “Coalition to Stop Internet Gambling”, in cui il miliardario vuole far confluire i gruppi a suo dire più a rischio dalla minaccia del gioco su internet: i bambini, gli afroamericani e gli ispanici.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La campagna sarà feroce e si svilupperà sotto la bandiera del buonismo più conservatore cui Adelson ci ha già abituato con le sue dichiarazioni. A quanto pare l’80enne proprietario di “Las Vegas Sands” ha trovato forze insperate per questa crociata, visto che a quanto dice il suo entourage sta infondendo nella causa una passione e una intensità da ragazzino.

Con il Black Friday ancora caldo e alcuni dei migliori giocatori americani all’estero o in uno dei pochi stati in cui il gioco online è permesso, siamo sicuri che la campagna di Adelson farà discutere molto. Vedremo comunque se i suoi sforzi non gli si ritorceranno contro: portare un dibattito che finora è stato abbastanza minoritario a scala nazionale potrebbe anche avere un clamoroso effetto boomerang.

Uno dei principali valori della società statunitense è infatti la libertà: una campagna che si presenta con l’intenzione di proibire e di dire agli americani che c’è una cosa che non possono fare potrebbe suscitare il rifiuto di molte persone che fino ad adesso non si erano schierate o non avevano un’opinione in merito.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari