Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Dic 2013

|

 

IPT di Saint Vincent: Drammis distrugge il final table, Gianpaolo Eramo runner-up!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

IPT di Saint Vincent: Drammis distrugge il final table, Gianpaolo Eramo runner-up!

Area

Vuoi approfondire?

Domenico Drammis si era presentato a questo final table dell’Ipt Accumulator di Saint Vincent come massive chipleader, e non ha fallito l’impresa.

Drammis batte in heads-up Gianpaolo Eramo, portando a casa un assegno da 130.000€ e la picca di tappa. Di certo la fortuna non gli ha girato le spalle, ma il suo stile ultra aggressivo, emerso già ieri notte intorno ai 20 left, ha pagato a pieno i dividendi in questo tavolo “stellare”.

Che fosse la sua giornata, tra l’altro, lo si è capito subito. Ne sa qualcosa Riccardo Lacchinelli, badbeattato in maniera davvero “sick”: Drammis repusha K8 sull’apertura di ‘funambolino’ che snappa con KK.

Il board 4 Q 3 38 regala un incredibile flush a “ddomenico” che prende il volo e condanna Lacchinelli al nono posto.

La giornata prosegue e bisogna aspettare oltre quattro ore per vedere un nuovo out. E’ la volta di Ivan Gabrieli che perde il flip della vita (gli costa anche la leaderboard) Q – Q < A – K, contro l’inarrestabile Drammis.

Da questo momento in poi la struttura inizia a collassare e nel giro di due ore siamo in heads-up. Settimo Antonino Leotta, sesto il francese Didelot (unico straniero al tavolo), scoppiato nuovamente da Drammis: Q – J contro A – Q e clamoroso “gancio” al river che manda in orbita l’italiano.

I bui si alzano e con una media attorno ai 18x, iniziano a “volare” gli all-in al tavolo. Escono prima Davide Costa (30.000€ per lui) ed Eros Nastasi (40.000€). Si resta in tre con Drammis, Eramo e l’altro grande protagonista di giornata: l’eclettico Domenico Rao, che si presenta addirittura chipleader a 3 left.

Poco dopo, la mano che chiude tutto. Limpa Rao con 22, raise di Drammis a 600.000 da Small Blind con AA, e Rao pusha per 11.200.000! Ovvio instant call di Drammis (8.500.000 chips in quel momento), nessuna sorpresa sul board e torneo praticamente finito.

Il testa a testa, come detto, dura un battito di ciglia: Drammis A7, Eramo A3 e board beffardo che dice 45Q K 2.

A IPT concluso, resta dunque da calcolare la classifica leaderboard. Le modalità di calcolo non ci sono state rese disponibili e sulla stessa è calato un alone di mistero. Dopo l’eliminazione di Ivan Gabrieli, sembrava infatti certa la vittoria di Antonio Bernaudo. Con la vittoria di questo IPT, pare invece che Domenico Drammis possa sopravanzarlo di un sol punto. In attesa di chiarire meglio questa situazione, rinnoviamo i complimenti a “ddomenico” per il trionfo in questo emozionante (e lunghissimo) Grand Final di stagione.

Pay-out finale:

1° DOMENICO DRAMMIS: 130.000€

2° GIAMPAOLO ERAMO: 75.000€.

3° DOMENICO RAO: 50.000€

4° EROS NASTASI: 40.000€

5° DAVIDE COSTA: 30.000€

6° CLAUDE SEBASTIAN DIDELOT: 20.000€

7° ANTONINO LEOTTA: 14.000€

8° IVAN GABRIELI: 11.245€

9° RICCARDO LACCHINELLI: 9.000€

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari