Sunday, Oct. 24, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Feb 2014

|

 

Da Castelluccio a Zumbini, le impressioni dei poker pro sul programma WSOP 2014

Da Castelluccio a Zumbini, le impressioni dei poker pro sul programma WSOP 2014

Area

Vuoi approfondire?

E’ uscito il programma ufficiale delle WSOP 2014, la 45esima edizione dei campionati del mondo in programma ogni anno a Las Vegas.

Un appuntamento imperdibile che tra giugno e luglio vedrà i migliori giocatori del mondo sfidarsi al Rio Casinò di Las Vegas in una serie di ben 65 eventi in programma.

Tra di loro non possono certamente mancare i nostri connazionali, ai quali abbiamo chiesto programmi e le loro prime impressioni sugli eventi.

Sicuramente fa gola a tutti il Main Event, che avrà inizio il 5 luglio, con un montepremi garantito di ben 10 milioni di dollari.

Tra i partecipanti ci sarà molto probabilmente l’uomo del maglione a rombi, Flavio Ferrari Zumbini, già protagonista alle WSOP del 2010.

Il nuovo patchato GDpoker ammette di avere solamente delle idee a grandi linee per la trasferta di Vegas: “non so ancora quali eventi giocherò esattamente, penso di partire il 15 giugno e restare lì fino a metà luglio circa, molto probabilmente giocherò il Main, i NLHE del fine settimana e qualche torneo Limit.”

Diversi piani sulla durata della permanenza statunitense ha invece il recente vincitore dell’Aussie Million, Mustapha Kanit: “Ancora non ho deciso se andare a Vegas, probabilmente andrò per il Main, forse un po’ prima, comunque se anche vado non intendo far durare troppo la trasferta: massimo 15 giorni, non uno di più”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sergio Castelluccio, che l’anno scorso tanto ha fatto sognare gli italiani con la sua deep run al Main Eventmostra dei dubbi su quanto realmente possano spostare i 10 milioni di dollari garantiti al vincitore del torneo principe WSOP: “Non credo che 10 milioni possano attirare molti giocatori in più, rispetto agli 8.5 dello scorso anno”. E inoltre, sul Big One Drop, il torneo da un milione di dollari di buy in, aggiunge: “quello è un torneo che non interessa il field delle WSOP, è una cosa a se, un torneo dedicato esclusivamente ai miliardari”.

Gabriel ‘Galb’ Lepore, membro del team pro Sisal Poker pensa che il premio garantito al vincitore del Main sia un effetto della nuova situazione del poker U.S.A.: “Il premio di 10 milioni garantito credo sia una conseguenza del poker online legalizzato negli Usa, si aspetteranno molti qualificati provenienti dall’online, come prima del Black Friday.”

Entusiasta del programma di quest’anno il catanese Luca Moschitta: “E’ eccitante come sempre, credo di andare nelle ultime tre settimane, a meno che non vinca qualcosa prima a Sanremo, Vienna o Montecarlo per l’EPT… in quel caso potrei anche pensare di farmi tutta la serie”.

Letteralmente al settimo cielo Dario Sammartino: “Ho appena letto il programma, sono entusiasta. Giocherò tutto, a iniziare dal 25.000$, e poi tutti i tornei di holdem in cui riuscirò a schierarmi. Lo schedule di quest’anno mi sembra davvero fantastico”.

Insomma, gli italiani iniziano a scaldare i motori con la speranza di una bella soddisfazione

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari