Thursday, Aug. 13, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Mag 2014

|

 

Niccolò Caramatti e il suo primo Main Event a Vegas: “Se vinco il satellite per il Big One, mi tengo il milione!”

Niccolò Caramatti e il suo primo Main Event a Vegas: “Se vinco il satellite per il Big One, mi tengo il milione!”

Area

Vuoi approfondire?

L’evento pokeristico più atteso dell’anno è alle porte e noi di Italia Poker Club abbiamo raggiunto Niccolò Caramatti, alla sua ottava partecipazione WSOP, che ha condiviso con noi il suo plan per Vegas.

IPC: Ciao Niccolò, come ti stai organizzando per le WSOP?

NC: Partirò per Vegas il 24 giugno e penso che rimarrò fino alla fine del Main, sperando di arrivare più in fondo possibile. Partirò dall’Italia con Marco Fantini (altro pro del team di Sisal Poker) e, sebbene dal 2007 io ci sia andato tutti gli anni, per me questo sarà il mio primo Main Event, a cui ovviamente abbinerò altri tornei come il 51: No-Limit Hold’em Monster Stack da $1,500 e il 55 e il 58 sempre da $1,500.

IPC: Abbiamo letto sulla tua fan page di Facebook che hai deciso di vendere alcune quote. Come mai?

NC: Il discorso delle quote è legato esclusivamente ai tornei dal buy-in più basso, come alcuni di quelli che giocherò al ‘The Venetiam’ da $600. Penso sia un modo interessante per stimolare la community, creare una sorta di atmosfera che avvicini un po’ tutti al poker e all’evento. Per chi deciderà di seguirmi sarà anche un’occasione come un’altra per piazzare la propria scommessa, come lo si fa con la propria squadra del cuore. Venderò il 30%, ma mi accontenterei anche del 20%, quindi non lo faccio per i soldi. Credo che anche dal punto di vista personale possa essere uno sprone: avere in mano dei soldi non miei può responsabilizzarmi e permettermi di giocare un torneo migliore. Per il Main Event il discorso è ben diverso: non venderò quote perché il buy-in è elevato e ci sarebbero vincoli fiscali fastidiosi di cui non vorrei rispondessero terze parti.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Hai pensato invece al Big One For One Drop, magari attraverso qualche satellite?

NC: Sinceramente no. È una cosa che non mi attira. Farò 40 anni quest’anno e ho imparato a dare ai soldi il giusto valore. Se dovessi avere la fortuna di shippare un satellite, credo che nemmeno parteciperei al Big One e mi terrei il milione di dollari!

 

Facciamo il nostro augurio a un grande professionista, ricordandovi che Niccolò continuerà anche da Las Vegas a postare su Facebook e youtube i suoi consigli sul poker, in ‘pillole’ video.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari