WPTN Venice – Della Tommasina: “Importante prendere info da subito, ancor di più rivalutarle!” | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Apr 2015

|

 

WPTN Venice – Della Tommasina: “Importante prendere info da subito, ancor di più rivalutarle!”

WPTN Venice – Della Tommasina: “Importante prendere info da subito, ancor di più rivalutarle!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Iscritto a questo WPTN Venice anche uno dei più accaniti regular dei WPT, Marco Della Tommasina, che come sempre non delude e comincia col piede giusto: davanti a lui uno stack di 80K su average 44K.

Approfittando della pausa chiediamo a Marco, dall’alto della sua grande esperienza nei tornei live, cosa ne pensa delle dichiarazioni di Emiliano Conti sul confrontarsi con giocatori over 50, e più in generale quali sono le prime info da considerare quando ci si siede ad un tavolo di player sconosciuti.

“In linea di massima sono d’accordo con Emiliano, è un dato vero questo… Io penso che nei buy in sotto ai 1.000€ si trovano spesso queste situazioni, (giocatori over 50 ndr) soprattutto in sud Europa. Comunque il field qua è abbastanza alternato, è vero che ci sono queste persone anziane però ci sono anche i giovani bravi dell’online, alcuni stranieri… Il tavolo da dieci alla fine è abbastanza variegato: trovi un paio di anziani chiusi, il giovane aggressivo, magari lo straniero maniac o il giocatore amatoriale calling station” 

Evidentemente Emiliano ha trovato il tavolo fortunato ieri sera. Ma appena ci si siede al tavolo e ci si guarda intorno, quali sono i primi spunti, le prime info da prendere?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’atteggiamento che uno ha al tavolo è importante, già quello ti fa capire molte cose… Noti la sicurezza nel maneggiare le fiches, nel modo di prendere le carte, che se uno è abituato gli verrà naturale. Se invece uno gioca poco oppure sta facendo un torneo dal buy in elevato, magari sente la pressione dell’evento e si agita, gli cadono le cose, sta più tempo a contare le chips… Se ti accorgi di queste cose magari vedi che c’è più inesperienza, è più facile che commettano errori e la cosa volge in vantaggio ai giocatori che hanno più esperienza nel live. Poi, sempre nel discorso atteggiamento: se un avversario parla a volume molto alto e/o fa un po’ lo sbruffone al tavolo, di solito in realtà ha paura del proprio gioco e secondo me tenderà a non foldare, a cercare di bluffare qualche mano strana da mostrare… Vuole dare spettacolo un giocatore così! Non vede il torneo come un lungo percorso, vuole aprire ogni mano e ad imporsi, deve imporre la sua personalità perché probabilmente è in difficoltà in quella situazione lì.”

Oltre all’età e all’atteggiamento che altri elementi possono essere presi in considerazione per farsi un’idea del gioco avversario? Magari il dress-code? Un giocatore che si veste in maniera strampalata potrebbe avere un gioco più fantasioso o le due cose non sono correlate?

“Questo sì, potrebbe essere, ma io ho imparato a non darci peso. Cioè, appena arrivi noti queste cose, ma faccio un esempio: a Las Vegas mi è capitato di sedermi al tavolo 2/5  e di vedere dei ragazzi con il tipico look da pokeristi. Mi ricordo benissimo che mi sono seduto e mi sono detto: ‘Probabilmente quei tre hanno un’idea del gioco, con quel look: quelle felpe col cappuccio, le cuffie…’. Una precisazione: a quel tavolo si poteva fare il Mississippi Straddle, ovvero lo straddle dal bottone. Che è un vantaggio enorme! Se tu non ti prendi questo vantaggio secondo me stai sbagliando. Insomma, quando vedo quei tre che non fanno questo straddle rivaluto subito la situazione: ti dici: ‘Insomma, questo qui tutto conciato da pokerista non fa straddle in un tavolo di anziani che tendono tutti a foldare tanti bui… Evidentemente non è un giocatore esperto!’ Quindi questo genere di tell ti può anche ingannare’. Il requisito principale per imparare a sfruttare queste info è quello di saper rivalutare, di essere disposti da subito a cambiare idea. Prendere queste info è importante, ma se non le si sanno cambiare può diventare dannoso. Lo vedi, lo inquadri e poi vedi realmente come si comporta.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari