Sunday, Jul. 3, 2022

Scritto da:

|

il 25 Giu 2015

|

 

Chi ha visto Phil Ivey? L’assenza dalle WSOP infiamma i forum internazionali

Chi ha visto Phil Ivey? L’assenza dalle WSOP infiamma i forum internazionali

Area

Vuoi approfondire?

Il grande assente.

Un silenzio che fa rumore,o meglio un vuoto che riempe (le pagine dei siti di poker) per usare un ossimoro più appropriato: dov’è finito Phil Ivey?

Come annunciato dal CEO della sua poker room, lo aspettavano tutti con trepidazione in occasione dell’evento #44, il Poker Players Championship da 50.000$, ma non si è fatto vivo.

Qualche settimana fa abbiamo pubblicato un video nel quale Ivey spiegava le regole del Six-Plus Hold’em, una nuova variante in voga dalle parti di Macao, dove presumibilmente il buon Phil si trovava a giocare partite cash game high stakes  assieme a Tom Dwan, altro oggetto misterioso nonché protagonista de video sopra citato.

La sua assenza in quel di Las Vegas ha scatenato le divagazioni nei forum pokeristici di tutto il mondo, in primis twoplustwo nel quale affiorano diverse ipotesi sui motivi che tengono Ivey lontano dai tavoli delle WSOP.

C’è chi sostiene che sia andato ‘rotto’, come d’altronde si era detto di ‘Durrrr’, giocando partite cash game troppo alte, ma questa notizia trova poche conferme.

La tesi più accreditata invece, è quella che ‘Polarizing’ sia invece poco interessato ad investire il suo prezioso tempo in un torneo MTT, seppur il prizepool potrebbe risultare decisamente allettante per chiunque.

Perché  spendere giorni e giorni seduti al tavolo per un premio che nella migliore delle ipotesi può raggiungere qualche milione quando giocando cash game si possono ottenere gli stessi risultati in minor tempo e soprattutto con più costanza?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

E’ proprio questo infatti il pensiero che va per la maggiore: Phil Ivey sarebbe poco incentivato ad iscriversi ai tornei, che in parole povere diventerebbero una perdita di tempo considerata l’alta varianza presente in field così numerosi.

Per non parlare del Main Event, un torneo da oltre seimila iscritti che richiede nove giorni solamente per raggiungere il tavolo finale, garantendo un premio minimo di circa un milione di dollari.

Altri rumors sostengono invece che Phil preferisca mantenere intatta la sua immagine cosciente del fatto che i nuovi ‘Internet Kids’ abbiano raggiunto un livello superiore al suo, motivo per cui sarebbe – EV prender parte a tornei nei quali non si ha un edge sufficiente.

Ma anche in questo caso ci pare un’affermazione poco sensata, considerata l’indiscussa abilità e la pluriennale esperienza di quello che, a detta della maggior parte dei player mondiali, può esser considerato come il miglior giocatore del pianeta.

Sempre nel forum twoplustwo si legge persino che in realtà Phil Ivey stia guadagnando circa un milione di dollari al giorno e che non abbia alcuna intenzione di interrompere il suo periodo di good-run  per ‘sporcarsi le mani’ partecipando alle WSOP.

Infine c’è anche chi sostiene di averlo intravisto ai tavoli di Vegas, ma soltanto a quelli cash e precisamente al NL 5000 presso il casinò Aria, e chi invece non ha dubbi sul fatto che si trovi in Messico.

A prescindere da dove si trovi, resta il fatto che la sua mancanza tra i tavoli verdi di Las Vegas si comincia a far sentire, perché in fondo Phil Ivey rappresenta per il poker quel che Leo Messi simboleggia per gli amanti del pallone.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari