Tuesday, Jan. 18, 2022

Scritto da:

|

il 29 Giu 2015

|

 

High roller One Drop – La goccia si trasforma in lacrima per i nostri quattro azzurri. Colman al comando al Day1

High roller One Drop – La goccia si trasforma in lacrima per i nostri quattro azzurri. Colman al comando al Day1

Area

Vuoi approfondire?

Si è concluso da poco il Day1 dell’high roller One Drop da 111.111$ di buy-in.

Del quartetto azzurro presente ai tavoli su 135 giocatori iscritti, nessuno dei nostri è riuscito ad approdare al Day2.

Niente da fare quindi per Sergio Castelluccio, Davide Suriano, Dario Sammartino e Mustapha Kanit che abbandonano i sogni di gloria e le speranze di aggiudicarsi la ricca prima moneta da 3,989,985$, per un prizepool totale di oltre 14 milioni di dollari.

Il primo ad essere eliminato è Davide Suriano, che parte col piede sbagliato lasciando per strada due terzi del suo stack nel corso dei primi tre livelli di gioco.

Gli altri tre azzurri si iscrivono con qualche ora di ritardo ma partono subito bene, specialmente Sergio Castelluccio che sembra essere in gran spolvero.

Sfortunatamente sarà proprio Castelluccio a lasciare anzitempo il gruppone, perdendo il suo stack nel corso di due colpi decisivi a distanza di un’ora l’uno dall’altro.

La fortuna non sorride nemmeno a Dario Sammartino, costretto a rimanere con 9 blind a seguito di due mani infelici giocate contro Talal Shakerchi.

Nella prima il player inglese rilancia da utg con A K con dietro circa 15 bb: Sammartino forte del suo stack lo manda direttamente ai resti con Q Q e i due finiscono allo showdown.

Il board recita 10 Q 2 9 A e rimette in corsa Shakerchi che si porta a 315.000 contro le 410.000 chip di Dario.

Nemmeno un’ora dopo gli stessi protagonisti si trovano impegnati in un 3-way assieme a Sergey Lebedev: Sammartino apre le danze a  25.000 ricevendo il call di entrambi e su flop 10 9 4[f ] Dario c-betta 38.000 trovando resistenza solo in Shakerchi, mentre Lebedev che si era appoggiato da big blind folda.

Sul turn 8 Sammartino decide di check-shovare la bet 63.000 dell’avversario, che chiama istantaneamente girando 9 9 contro A 10 del nostro portacolori, il quale si trova drawing-dead ancor prima del river, un 7, rimanendo così con sole 92.000 chip mentre è appena cominciato il livello 6000/12.000.

Dal canto suo Mustacchione ingaggia una personale battaglia contro la leggenda Phil Hellmuth, croce e delizia del suo Day1.

Inizialmente Musta trova quasi un double-up proprio contro ‘The Poker Brat’ nello spot che abbiamo graficato qui sotto:

manomustacorretta

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Hellmuth non la prende granché bene, minacciando vendetta al nostro connazionale, dopo averlo bollato come ‘amatore’ in uno scambio di battute al termine della mano.

Detto, fatto: appena il tempo di far fare al bottone un giro completo del tavolo e quella vecchia volpe di Phil, che nel mentre è riuscito a riprendersi parte dello stack perso precedentemente, la combina proprio a Mustacchione.

Sul board K A 7 4 Hellmuth chiama la bet di Kanit a 102.000, che sul river 7 non esita a piazzare una bella pila di chip da 25.000, coprendo lo stack residuo dell’illustre avversario.

La sua azione non convince del tutto Phil, il quale decide di giocarsi il torneo chiamando con A 10 convinto di aver letto bene la situazione.

I fatti gli danno ragione e Musta gira K Q lasciando per strada metà del suo stack, che si riduce a soli 20 big blind, compromettendo quindi in modo irrimediabile il suo torneo, terminato qualche orbita più avanti.

A guidare il gruppo dei  player rimasti ci pensa Daniel Colman, già vincitore del Big One For One Drop lo scorso anno e sempre in corsa quando in ballo ci sono cifre importanti, seguito a ruota da Sorel Mizzi.

Ecco la top ten provvisoria:

countone

 

 

 

Se vuoi vivere con noi le emozioni del ‘One Drop’ seguendo le gesta degli italiani partecipa all’evento facebook dedicato alle WSOP 2015!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari