Tuesday, Jan. 18, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 27 Giu 2015

|

 

Cash Game Analysis – Una mano giocata da Sergio “genio-ps” Castelluccio

Cash Game Analysis – Una mano giocata da Sergio “genio-ps” Castelluccio

Area

Vuoi approfondire?

Torna la nostra rubrica “Cash game analysis!”

Dopo avervi raccontato le prodezze di Dario Sammartino, Valerio Gianni, Federico Piroddi e tanti altri, questo sabato abbiamo scelto per voi uno spot giocato da Sergio Castelluccio, alias “genio-ps“, allo Zoom Nl100 su Pokerstars.it.

6 giocatori al tavolo e Sergio gioca con uno stack da 133.24€. Andiamo a vedere l’action:

Dopo il fold dell’Utg, Sergio apre a 2€ con 910, ma riceve la tribet a 7.50€ del cutoff. La parola torna dunque a “genio-ps” che decide solamente di flattare.

Pur essendo fuori posizione, i suited connectors sono una delle mani migliori con cui chiamare un controrilancio: difficilmente saremo dominati dal range avversario e spesso potremo trovare aiuto già dopo le prime tre carte.

Siamo dunque al flop: 5K10.

Nonostante un over card che rientra a pieno nel range del tribetter, Sergio qui non può che check/callare e rivalutare turn. E così è: “genio-ps” bussa, oppo c-betta 12€, Castelluccio chiama.

In quarta scende un 5 che paira il board e verosimilmente mantiene tutto inalterato. Se oppo era avanti è rimasto avanti. Molto difficile possa avere un 5, carta che raramente potrebbe invece avere Castelluccio.

Ad ogni modo Sergio è nuovamente “costretto” al check. Oppo checka behind. E’ questa la prima svolta della mano; vero, spesso potrebbe avere Q-Q, J-J che pot controllano. Ogni tanto anche A-K, A-A, K-K che sperano d’indurre al bluff Sergio al river qualora avesse straight draw o qualcosa di simile. Allo stesso tempo, queste mani, si farebbero pagare river qualora Castelluccio avesse qualcosa come un 10 o un K-Q, K-J.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Al river scende un 3, blank assoluto e Sergio checka nuovamente, dichiarando sostanzialmente proprio una delle mani qui sopra: 10-x, K-Q, K-J.

Sorprendentemente, su pot da 38€, oppo decide di overpushare 83€.

Non lasciamoci trarre in inganno: vs reg, top reg qui non ci troviamo benissimo. Spesso valuebetterà, ma questa move è praticamente sempre vera, sia che abbia A-A, sia A-K, sia K-K.

Contro un giocatore occasionale il call diventa invece una soluzione molto più sensata. L’all-in rappresenta esclusivamente K-K o qualche bluff davvero mal costruito.

E’ dunque presumibile che Sergio avesse più di un’indicazione sull’avversario in questione.

Castelluccio dedide di chiamare ed è buono contro l’AJ di oppo.

Vi convince quest’analisi? Quante volte pensiate sia profittevole il check/call sull’overbet al river? Ditecelo sulla nostra pagina Facebook!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari