Thursday, Jul. 7, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 14 Lug 2015

|

 

Sfida Heads-Up tra Daniel Negreanu e Justin Schwartz: in palio $100.000 e una dieta salutista!

Sfida Heads-Up tra Daniel Negreanu e Justin Schwartz: in palio $100.000 e una dieta salutista!

Area

Vuoi approfondire?

Seduti all’immediata sinistra di Federico Butteroni nella settima ed ultima giornata di Main Event prima del tavolo finale di novembre, troviamo due calibri grossi del poker internazionale.

Al posto 2 compare il nome di Justin “Stealthmunk” Schwartz, noto reg online con $681.814 di vincite live (che come potete vedere dal tweet qua sotto, programma di aumentare di un bel po’), ed al posto 3 niente meno che il giocatore più vincente nei tornei live, il sei volte campione del mondo Daniel Negreanu.

Seduti uno di fianco all’altro, i due campioni non si risparmieranno di certo, soprattutto considerando i precedenti che ci sono fra i due.

Daniel come sapete non perde mai l’occasione di rendersi portavoce della community poker, e Schwartz è perennemente attivo sui forum e i social network: tra due personaggi così carismatici le scintille sono ovviamente scoccate presto.

“Io e Daniel abbiamo avuto i nostri contrasti nel corso degli anni. Una volta alla PCA siamo quasi arrivati alle mani! Sono sempre stato la voce della cosiddetta ‘Generazione dei ragazzi dall’online’ e non ho mai avuto paura di dire la mia. Anche lui dice sempre la sua e le nostre opinioni spesso collidono”

Queste le parole di Schwartz a pokernews.com, da cui viene fuori anche l’ultimo aneddoto che li riguarda: una sfida ibrida tra Pot Limit Omaha… e dieta!

Ad aprire le danze è stato un annoiato Stealthmunk, che ha aperto una sfida HU-PLO a chiunque la volesse raccogliere, livello minimo $25/$50.

Ad accettarla ci ha pensato Daniel, che poi ha spiegato il perché: niente a che vedere con il desiderio di “regolare i conti” come ci si poteva aspettare dopo le scaramucce che i due si sono scambiati negli anni.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Lui è sempre stato molto duro ed antipatico con me, ma io in tutti questi anni ho sempre pensato: ‘Posso fare la differenza per questo ragazzo? Come posso aiutarlo?’ Quindi quando ho visto il suo annuncio su twitter gli ho risposto e gli ho praticamente proposto un freeroll… Se avesse vinto lui gli avrei dato $100K, se avessi vinto io invece lui avrebbe dovuto fare alcune cose…” 

A giudicare dalla lista di compiti che Schwartz avrebbe dovuto svolgere in caso di sconfitta, sembra davvero che Kid Poker abbia a cuore la salute del suo avversario!

  • Migliorare la dieta
  • Fare esercizio regolarmente
  • Leggere di più
  • Meditare
  • Fare yoga
  • Iscriversi ad un programma di sviluppo personale alla Choice Center Leadership University che Negreanu stesso ha frequentato

“Ha giocato ed interagito con me a sufficienza per capire che potenziale ho come giocatore e capire quanto sono depresso e tormentato. Penso che il suo successo gli abbia dato alla testa. Ha fatto milioni su milioni e la storia del Choice Center è pura carità. Cosa potrebbe essere più caritatevole di dare a uno dei tuoi possibili nemici la chance di una nuova vita?”

Negreanu si dimostra d’accordo con le parole di Justin:

“Penso che esercizio e dieta possano aiutare la gente a sentirsi meglio, quindi questo è un modo in cui posso aiutare. Mi ha detto delle cose veramente spregevoli in passato, ma so che c’è qualcosa di più profondo. Non l’ho presa sul personale e anzi penso che ci sia una lezione di vita dietro a questo: quando qualcuno ce l’ha molto con te, invece di augurargli del male devi chiederti cosa potresti fare per lui, per renderlo una persona migliore. Questo ti farà stare bene, quindi non è che non ne trarrai benefici. Io lo faccio per lui, ma se torna in forma io sarò felice. La mia motivazione è vederlo cambiare l’ottica con cui affronta la vita”

Un gesto nobile quello di Negreanu, che comunque alla fine avrà il suo guadagno, forse anche maggiore di un premio in danaro.

I termini della scommessa si sono poi ridotti e semplificati: ora i due si affronteranno ad agosto ad un heads-up mixed Pot Limit Omaha e 2-7 Triple Draw, e in caso di vittoria di Schwartz, questi dovrà perdere il 22% di massa grassa entro un anno per riscuotere il premio, se vincerà Negreanu allora Schwartz potrà riprendersi i $100.000 nella stessa modalità, e se invece Kid Poker avrà la meglio e Justin non riuscirà a perdere peso, si accorderanno su un ente di beneficenza a cui inviare i soldi.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari