Wednesday, May. 25, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Ott 2015

|

 

“Ecco come lo preparo al Final Table più importante della sua vita” Alec Torelli coacha il November Nine Josh Beckley

“Ecco come lo preparo al Final Table più importante della sua vita” Alec Torelli coacha il November Nine Josh Beckley

Area

Vuoi approfondire?

La notizia di Phil Hellmuth coach del nostro Federico Butteroni è rimbombata nei portali di poker di mezzo mondo, facendo un po’ ombra su come gli altri November Nine si stanno preparando all’evento più importante dell’anno.

Josh Beckley, di cui abbiamo recentemente parlato per la sua sponsorizzazione “proibita“, ha scelto un trainer di tutto rispetto, che con grande probabilità riuscirà a fare di lui un avversario molto più duro da affrontare.

Stiamo parlando del nosebleeder di origini italiane Alec Torelli, che almeno da un mese a questa parte sta quotidianamente migliorando il gioco del settimo giocatore nel chipcount del tavolo finale del Main Event WSOP.

In uno dei nuovi webinar di Alec, il regular di Macao ha spiegato come ha intenzione di preparare Josh al tavolo più importante della sua vita.

Per prima cosa Alec specifica che lui e il November nine si contattano quotidianamente ed ogni singolo giorno fanno qualcosa per la preparazione del tavolo finale.

Ogni giorno Torelli gli sottopone degli esercizi per aiutarlo in ogni sfumatura del gioco, cercando di farlo trovare pronto ad ogni evenienza e non lasciare scoperto nessun argomento.

alec torelli poker coaching

Secondo l’italo-americano ci sono due modi di migliorare il proprio poker: da un lato si può imparare a giocare meglio, elevando la propria strategia e affinando la propria tecnica, dall’altro si può diventare migliori giocatori di poker maturando aspetti come il focus, la pazienza, la preparazione complessiva, il fattore “intimidazione degli avversari” e tutto quello che contraddistingue il classico shark dei live.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il coaching di Josh è mirato a massimizzare entrambi gli aspetti spiegati da Torelli, cercando di fare in modo che ogni singolo giorno lui impari qualcosa e che ci sia un continuo e costante miglioramento.

Per capire come la preparazione studiata da Torelli sia a 360°, sua moglie Ambra, nutrizionista di mestiere, ha strutturato una dieta salutare che ha fatto perdere più di 6 chili al giocatore, che deve arrivare al tavolo nella miglior forma possibile, e per farlo va in palestra due volte al giorno.

Anche il mental game ha ovviamente il suo spazio nel programma (chissà se leggerà il libro di Jared Tendler…) e di notte si affrontano argomenti più tecnici, come lo studio del Final Table WSOP 2014, studio di range, matematica generale, plan mirati ad ogni giocatore in ogni situazione di stack… insomma la copertura più ampia che sia possibile dare.

Per concludere Alec ricorda che per raggiungere il top bisogna ispirarsi a chi ci è già, e che il percorso di training adottato da Beckley farebbe bene a qualsiasi giocatore di qualsiasi specialità.

Chissà se per il nostro “Butterò” il gioco si farà più duro avendo un avversario sotto l’ala di Torelli…

Sicuramente avere un coach come Hellmuth è un’ottima “contromossa”, ma sia Federico che molti professionisti concordano nel fatto che un coach abbia un’importanza marginale finché ci si trova sotto i 20bb.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari