Tuesday, May. 24, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 25 Dic 2015

|

 

Errori da principiante: gli sbagli di Pichierri, Curcio ed Escobar ai loro primi passi

Errori da principiante: gli sbagli di Pichierri, Curcio ed Escobar ai loro primi passi

Area

Vuoi approfondire?

Siete dei principianti che vogliono diventare grinder MTT? Oppure con i recenti cambiamenti del VIP System di Stars avete deciso di abbandonare il Cash Game per darvi ai tornei multitavolo?

Durante i primi passi in una disciplina è normale commettere errori, come recita un vecchio detto “sbagliando si impara“, ma nel poker sbagliare vuol dire perdere soldi.

Abbiamo approfondito la questione “errori da principiante” con tre professionisti dei tornei online, chiedendo quali errori erano soliti commettere nei loro primi tornei, e quali sbagli compiono i principianti al giorno d’oggi, per darvi qualche spunto su cosa correggere e migliorare in fretta bruciando le tappe!

Alessandro “Deneb93” Pichierri

“Essendo il poker un gioco in continua evoluzione e molto dinamico, il mio gioco è cambiato giorno dopo giorno, e a pensarci ora mi risulta quasi difficile ricordare come giocavo. Una su tutte potrei dire che uno dei miei sbagli era 3-bet shovare 30/40bb, era una cosa che facevano in molti un paio d’anni fa… e io ovviamente mi adeguavo. Una cosa che ricordo è che ai tempi non importava cosa volessi rappresentare in uno spot, se volevi bluffare bluffavi e basta. Poi variavo la size a seconda della mano, ad esempio A-K aprivo 3x perché andava difesa, mentre A-A 2x… Per correggere questi errori seguivo i programmi di poker come quello di Zumbini, mi domandavo se avessero senso le mosse che facevo e guardavo come giocavano i nick che vincevano cifre che per me erano impensabili, ad esempio ‘ninetto1989’, imparando da loro.

I principianti di oggi commettono circa gli stessi errori, ma sono molto meno ‘marcati’ diciamo, perché il livello è molto più alto rispetto a prima ed anche un principiante alcune cose le percepisce subito… vede che tutti aprono 2/2,5x ed anche lui fa lo stesso, vede che nessuno shova 50bb e non lo fa nemmeno lui. Per esempio il BIG da 15€ di adesso è più difficile del Mini NOS del 2011, anche se è pieno di occasionali e sicuramente +EV. È molto difficile comunque trovare errori grossolani, come una 3-bet shove da 50bb con A-T, ricordo che ai tempi invece succedevano cose simili molto spesso. Il livello di gioco si è alzato, per esempio guardando PI24 si elogiavano grandi giocate che riguardando ora sono spesso face up!” 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Luigi “Incognita93” Curcio

“I miei leak degli inizi? Dici a parte iscrivermi ai tornei? [ride ndr] Scherzi a parte, direi più o meno quelli che commettono tutti quando cominciano: non passare mai, seguire sempre i gutshot e cose di questo genere. Poi lo ammetto, ho sempre avuto il vizio di speware… Ho rimediato a tutto questo solo giocando, facendomi ossa ed esperienza e correggendo i miei errori con il passare del tempo. Una mano me l’ha data anche il libro di Daniel Negreanu, per le basi può essere molto utile, ma sono dell’idea che ‘giocando si impara’. L’errore principale che vedo commettere ai nuovi giocatori di adesso è la tendenza ad overvaluare troppo le loro mani.” 

Gianluca Escobar

“L’errore principale che commettevo quando ero un principiante era giocare totalmente fuori roll soprattutto tornei dal vivo con buy in alti e senza avere la preparazione tecnica adeguata. Insomma l’errore più grande era la gestione errata del bankroll. Adesso più vado avanti con l’esperienza e più riesco a gestire tutto nel migliore dei modi. Dal punto di vista tecnico direi che ne posso dire uno che racchiude tutti gli altri al suo interno: non volersi migliorare. Quando sei un principiante la cosa più comoda può essere dare tutta la colpa alla sfortuna, non fare review dei tornei, non studiare il gioco, e quindi commettere tutti i tipi di errori… Per migliorare sembra strano ma è scoppiato tutto in un momento, e non molto tempo fa: ero a cena con un top player straniero che mi ha detto che arriva un momento dove devi davvero decidere cosa vuoi da questo gioco, se vuoi DAVVERO iniziare ad affrontarlo in maniera professionale o vuoi continuare a farlo senza quel qualcosa in più. Da lì è scattato dentro di me qualcosa che mi ha fatto cambiare marcia e approccio al tutto. Soprattutto cambiare approccio ed il punto di vista su questo gioco sono le cose che ti fanno fare ‘il salto di qualità’ se così vogliamo chiamarlo.

Quello che vedo nei principianti di adesso sul .it è di non avere la minima voglia di studiare il gioco e dare tutta la colpa solo alla sfortuna! Sul .it sono molto accaniti e giudicano/attaccano tutti gli altri non si sa per quale strano motivo, invece sul .com i beginners probabilmente sanno di esserlo e sanno che stanno giocando per passare il tempo e tentare il colpo… è una questione di cultura: in Italia tutti credono di essere perfetti e che gli altri sono idioti incapaci, ma sul.com non vedo quasi mai a nessun tipo di buy in litigi e critiche in chat. Ci sono tanti giocatori occasionali sul .com, ma nessuno li insulta né loro dicono nulla, credo ci sia più consapevolezza e meno supponenza nel non professionista.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari