Thursday, Aug. 22, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 5 Lug 2016

|

 

Lo squalo è tornato: dopo la parentesi pokeristica Michael Phelps si qualifica per le olimpiadi di Rio!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Lo squalo è tornato: dopo la parentesi pokeristica Michael Phelps si qualifica per le olimpiadi di Rio!

Area

Vuoi approfondire?

E’ considerato il più grande nuotatore di tutti i tempi.

22 medaglie (18 d’oro, 2 d’argento e 2 di bronzo) ai giochi olimpici hanno reso Michael Phelps una vera e propria leggenda di questo sport.

Soprannominato “The Shark“, Michael in questi ultimo anni ha provato a far valere le sue doti da squalo anche ai tavoli da poker, presenziando ai più importanti tornei live del panorama internazionale: Poker Caribbean Adventure, EPT Barcellona e ovviamente World Series Of Poker.

Così come tanti altri campioni dello Sport – Gerard Piquè, Paul Pierce e i vari testimonial PokerStars, da Cristiano Ronaldo a Neymar Jr. – Phelps ha provato un’attrazione fatale per il Texas Hold’em dopo aver stretto amicizia con Antonio “The Magician” Esfandiari, uno dei primi a rivelargli i trucchi del mestiere, arrivando addirittura a coacharlo privatamente.

Nonostante le discrete skills messe in mostra, Michael non è riuscito a centrare alcun risultato di rilievo tanto che il suo Hendonmob conta appena due magrissimi ITM in carriera.

phelpsmob

Nonostante tutto, in questi ultimi anni, il fenomeno di Baltimora sembrava sempre più immerso nel mondo del poker e sempre più lontano dalle vasche: nel 2012, subito dopo le olimpiadi di Londra, Michael annunciava il suo ritiro dall’attività agonistica. Troppi problemi muscolari, tropp stress psicofisico e un corpo che non era più quello di prima. Un dispendio fisico disumano avevano portato Phelps ad esaurire ogni genere di energia. Inutile continuare se non si può gareggiare al top.

A fine 2014, stupendo tutti, Phelps torna a gareggiare, ma la sua condizione mentale, prima ancora che fisica, appare ben lontana da quella dei gloriosi fasti. A inizio 2015 viene squalificato dalle competizioni per 6 mesi dopo essere stato fermato per guida in stato di ebbrezza.

Sia le migliaia di fan, sia i giornalisti di settore lo davano ormai per finito.

Ma nella giornata di ieri, all’ultima chiamata preolimpica, Phelps ha tirato fuori l’orgoglio del campione, vincendo i 100 farfalla in 51” e conquistando il pass per i giochi 2016, in programma tra un mese esatto a Rio De Janeiro.

Per uno strano scherzo del destino, i Trials che poche ore fa gli hanno permesso di accedere alla sua quarta olimpiade si sono disputati a Omaha (Nebraska). Come a dire: ok, ora vado a prendermi un’altra medaglia, poi avrò tempo di far vedere a tutti che posso farcela anche a Poker!

httpv://www.youtube.com/watch?v=fQITDFvhqH4

 

Foto by WPT

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari