Wednesday, Jul. 6, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 7 Ago 2016

|

 

Michele ‘zago85’ Zago shippa l’Hyper Turbo Micro Series: “Ho avuto edge dall’inizio al deal finale!”

Michele ‘zago85’ Zago shippa l’Hyper Turbo Micro Series: “Ho avuto edge dall’inizio al deal finale!”

Area

Vuoi approfondire?

Gli eventi delle Micro Series di PokerStars in genere non chiamano a raccolta un gran numero di regular conosciuti, per il rapporto tra i buy in troppo “low” e i field vastissimi, che rendono più difficile arrivare ai premi che contano.

Ogni tanto però c’è chi fa un’eccezione, e un po’ per fortuna un po’ per skill (come qualsiasi cosa nel poker in fondo) riesce ad imporsi e a piantare la propria bandierina al primo posto della classifica.

Questo è successo ieri a Michele ‘zago85’ Zago, che pur giocando ad un ABI più elevato si è registrato all‘Hyper Turbo da €5 e €7.500 di montepremi garantito, torneo che è passato dall’angolino più nascosto dello schermo ad una vittoria.

“Io solitamente gioco un po’ di tutto, tranne alcuni MTT che considero -EV come il €250 del lunedì e del martedì (field full reg) o l’High Roller della domenica. Sulle altre room gioco solo i domenicali e a volte i major giornalieri. Aprirò una trentina di tavoli al giorno quando grindo, con buy in minimo €10, durante le Micro Series però faccio qualche eccezione. Sono comunque tornei con buoni payout con investimenti minimi, e non tolgono poi troppa concentrazione alla sessione, visto che li butto in un angolino e gioco ABC più o meno… Credo che dai €15 in giù giocare ABC game sia ancora profittevole.”

E quando gli chiediamo come sia andato il torneo, Michele ci conferma questa teoria:

“Questo tavolo appunto lo avevo buttato in mezzo agli altri e nemmeno mi sono accorto che stavo deep-runnando fino a 80 left, poi ci ho ributtato lo sguardo e ho visto che eravamo 12 left, e lì mi sono concentrato. Senza peccare di presunzione ho avuto tavoli facili fin dall’inizio, sono andato deep da subito, tipo 40.000 a t150/200… Penso di essere stato top 10 dall’inizio alla fine. Con questa run comunque ammetto, era difficile da perdere… ho riguardato HM2 e ho giocato 27 colpi preflop di cui i 15 più importanti tutti vinti.” 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ma le skill di Michele vengono fuori soprattutto nella fase finale, nello specifico al momento del deal. Zago infatti era chipleader, ed è riuscito a ottenere un accordo vantaggioso con il quale ha portato a casa più di quanto avrebbe vinto senza deal…

deal

“A 4 left uno dei ragazzi ha chiesto un deal, e gli altri hanno detto subito di sì. Si vedeva che erano 3 amatori. Io all inizio non ho risposto, poi ho visto che comunque avevo la metà esatta -o quasi- delle chips in gioco, e mi è balenata l’idea di poter finalmente fare uno di quei deal dove il primo prende più del payout normale. Così ho risposto in chat ai ragazzi: ‘Ok, ma solo se facciamo per chips e non ICM.‘ Loro hanno accettato, è arrivato il mod, ha calcolato le cifre e risultava€900 a me e circa €550 agli altri, più €500 da lasciare al primo di cui non sapevo il vincolo, eravamo obbligati. Quindi ho pensato che comunque €900+€500 valevano più del primo posto e ho accettato. Sinceramente non pensavo che anche i ragazzi accettassero, invece hanno detto di sì al volo! Poi concluso il deal ho continuato a runnare bene e in 5 minuti è finito.”

Abbiamo approfittato della chiacchierata per chiedere a Zago come è andata a finire la storia della sua sospensione da PokerStars a causa della e-mail goliardica… ovviamente è stato sbloccato, ma ha ottenuto un cartellino giallo!

“Sì, alla fine lo hanno sbloccato e ‘gg’. Però sono stato ammonito dal support, che mi ha detto che non avrei mai più dovuto mandare alcun tipo di mail goliardica o di lamentele, perché avrei corso il rischio di farmi bannare in modo definitivo… peccato, perché poco tempo fa ho avuto uno swing da €7.000 e la tentazione di rifarlo era alta, ma non potevo!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari