Monday, May. 23, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Set 2016

|

 

Phil Hellmuth racconta le mani del cash 50/100$ con il vicinato. Ecco come è andata…

Phil Hellmuth racconta le mani del cash 50/100$ con il vicinato. Ecco come è andata…

Area

Vuoi approfondire?

Ormai lo sappiamo che Phil Hellmuth si diletta spesso in partite privati molto interessanti con amici della sua città.

Regolarmente sui social network il recordman di braccialetti WSOP vinti ‘bragga’ o ‘whina’ le mani che gli capitano durante queste serate di cash game a livelli piuttosto alti.

Ieri per esempio ha postato su Twitter un paio di mani giocate a bui 50/100$, senza rivelare nel dettaglio chi erano stavolta i suoi avversari VIP.

Sicuramente nel field c’era qualche personaggio molto famoso ma Hellmuth evidentemente non vuole svelare proprio tutto per mantenere giustamente un po’ di privacy.

Andiamo subito ad analizzare due spot giocati da Hellmuth. Nel primo perde malamente con coppia di jack contro trips di due.

Ci sono ben tre limp preflop, il piccolo buio completa e allora Hellmuth da grande buio con JJ in mano 3betta fino a 700$. Chiamano quasi tutti, tranne il CO.

Il flop è K62. Lo small blind esce puntando 1.000$ (con 1.500$ ancora dietro). Hellmuth chiama, gli altri foldano.

Il turn è un 8. Check to check. Il river è un 2. Stavolta lo SB pusha e Hellmuth (con uno stack residuo di 5.700$) chiama. L’oppo mostra un orribile 32 che ha chiuso trips all’ultima strada.

La seconda mano postata da Hellmuth lo vede invece vincere contro tale Rabkin, stando ai suoi racconti. Supponiamo che si tratti di William Rabkin, produttore televisivo e scrittore statunitense.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

C’è un limp da UTG+1. Rabkin UTG+2 (con uno stack di 18.700$) rilancia con QQ a 300$. Chiama MP. Hellmuth (ancora da grande buio, con 9.250$) controrilancia a 900$ con AK.

Rabkin va sopra a 2.400$. Resta in gioco solo Hellmuth che non si fa problemi a pushare oltre 90 bui. Arriva il call di Rabkin e si va allo showdown. Il board è K-J-4-J-6.

Hellmuth fa suo il flip e il pot da 19.150$ grazie ad un kappa a faccetta. L’avversario si vede il suo stack praticamente dimezzato.

Sembrerebbe dunque che questa volta sia andata piuttosto bene a Phil Hellmuth. Non sempre il pro riesce ad imporsi contro amatori dal portafoglio pieno…

Una volta si era fatto scoppiare gli assi ad esempio in un piatto da 22mila dollari. Vogliamo credere comunque che Hellmuth abbia un saldo complessivo positivo alla fine in queste partite e che non si faccia ‘pownare’ troppo spesso dai suoi amici e vicini, molto meno esperti di lui…

Comunque sia, Hellmuth si sta preparando così ad un appuntamento di domenica 9 ottobre a lui dedicato: si giocherà infatti al casinò Aria di Las Vegas l’evento ‘ARIA Poker Challenge with Phil Hellmuth‘.

Con 400$ di buy-in tanti amatori potranno sfidare The Poker Brat in persona in un torneo della durata di un singolo giorno e magari provare a scoppiarlo…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari