Tuesday, Nov. 12, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 29 Set 2016

|

 

Yohan Guilbert e il blitz della polizia durante la diretta Twitch: “Stavo giocando per 12.000$, non potevo aprire la porta!”

Yohan Guilbert e il blitz della polizia durante la diretta Twitch: “Stavo giocando per 12.000$, non potevo aprire la porta!”

Area

Vuoi approfondire?

E’ uno dei canali dedicati al poker più seguiti a livello internazionale.

Due sere fa, però, la diretta Twitch del francese Yohan “Yoh Viral” Guilbert è stata animata da un singolare imprevisto.

Impegnato al final table in un big da 109$ su Pokerstars dot com, il Pro di PMU Poker sente bussare alla porta…

“Stavo facendo la mia sessione in diretta come ogni lunedì (ultimamente sto twitchando solo la domenica, ma in occasione delle WCOOP mi è parso sensato streammare anche il giorno seguente) ed ero al final table in un torneo che metteva in palio 12.000$. Ad un certo punto bussano alla porta, vado ad aprire ed era la vicina di casa che si lamentava per il baccano che stavo facendo. Ho provato a spiegarle le mie ragioni, dicendole che stavo facendo uno show e avrei provato a fare un po’ piano. Passa un po’ di tempo e sento nuovamente bussare. In quel momento, però, oltre al Twitch, stavo vivendo una fase del torneo troppo importante: ero a 4 left e non avevo la minima voglia di andare ancora a discutere…”

I “toc toc” si fanno sempre più incalzanti, Yohan continua ad ignorarli e all’improvviso sente la porta di casa venire giù:

“Bussavano a ripetizione e qualche sospetto che non fosse più la vicina m’era venuto: avevo le cuffie e non riuscivo a capire bene, però mi è parso di udire voci maschili. Pochi secondi dopo arriva la certezza e sento nitidamente: ‘Polizia, aprite!’. Nonostante l’avviso faccio finta di nulla, perché se fossi andato ad aprire avrei dovuto mollare il torneo, compromettendolo: mi avrebbero tenuto lì sulla porta per almeno dieci minuti e sarei andato busto senza poter far nulla. Insomma, in questo spot la decisione +EV mi è parsa quella di restare fermo davanti al computer, sperando che se ne andassero… E invece BUM: l’hanno sfondata e mi sono ritrovato due agenti al fianco! Sono abbastanza convinto che in Francia non si possa fare una cosa del genere: le forze dell’ordine devono avere un mandato o qualcosa del genere. A Malta, invece, a quanto pare non è così.” 

Nonostante lo spavento, Yohan resta freddo e concentrato provando immediatamente a spiegare le sue ragioni:

“Non posso alzarmi dalla sedia, mi sto giocando 12.000$, non posso alzarmi!”

Intimato dagli agenti a rivelare le generalità, Yohan consegna la carta d’identità ai poliziotti:

“Manco a farlo apposta arriva uno dei momenti critici in cui ho A-8 off 13x da bb e l’open di Utg. Tanko proprio mentre loro mi stanno controllando i documenti: non proprio la situazione ideale per prendere la decisione corretta! [Per la cronaca, Yohan opta per lo shove e oppo folda]. La cosa divertente è che uno dei due agenti era impegnato a redigere il verbale, l’altro mi guardava incuriosito, come se conoscesse bene il poker. Fortunatamente nessuno dei due si è accorto che ero in diretta online! Ho subito rimpicciolito la chat per evitare che vedessero i commenti, commenti che fioccavano: questo imprevisto ha fatto schizzare le visite e nel giro di 10 minuti sono passato da 1.000 a 1.300 viewer! Dopo avermi ordinato di non fare più alcun rumore i poliziotti se ne sono andati e io sono riuscito a concludere il torneo deallando 10k in heads-up. Che storia…”

Dai reiterati “toc toc” alla porta alle risate a crepapelle di Yohan una volta terminato al blitz: ecco il video dell’accaduto!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari