Saturday, Aug. 17, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 18 Gen 2017

|

 

Fedor Holz conferma il suo addio al poker: “I soldi non mi interessano, voglio investire nelle startup”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Fedor Holz conferma il suo addio al poker: “I soldi non mi interessano, voglio investire nelle startup”

Area

Vuoi approfondire?

La sua run è entrata nella leggenda ma con il poker sembra proprio aver chiuso!

Il tedesco Fedor Holz già qualche mese fa in verità aveva annunciato il suo ritiro dalle scene pokeristiche, a soli 24 anni. Per un po’ tuttavia Holz ha continuato a farsi vedere negli eventi live e a piazzare bandierine in giro.

L’ultimo suo ITM ufficiale adesso risale al mese di ottobre scorso, quando si è classificato 4° ad un Super High Roller del casinò Aria di Las Vegas, incassando 299.880$.

Quel piazzamento rischia seriamente di restare l’ultimo risultato utile di Holz per parecchio tempo… In una recente intervista, infatti, il giovane tedesco racconta di aver cambiato vita.

I colleghi di Poker Central spiegano che Holz continua a seguire il gioco, ma che ha deciso di ‘appendere le carte al chiodo’ nell’ultima parte del 2016.

L’intervista parte dal titolo di Player of the Year, classifica nella quale Holz si è visto superare sul più bello dall’americano David Peters.

Holz commenta così il sorpasso last minute: “Mi avrebbe fatto piacere vincere il titolo di PoY, ma non era un mio obiettivo concreto. Sono contento per David, è un grande giocatore e si dà molto da fare“.

Sul suo addio al poker Holz dice: “Mi sono ritirato perché la cosa più importante che ho ottenuto dal poker, ovvero il denaro, non ha un impatto così positivo sulla mia vita.

La cosa che mi è piaciuta di più del poker è stato avere la possibilità di scegliere come migliorarmi e l’incredibile velocità con cui ho potuto farlo.

Ora voglio usare le capacità che mi hanno consacrato nel mondo del poker per creare un ambiente lavorativo globale che possa potenziare la creatività su larga scala“.

Cosa significa più concretamente questa affermazione? Ecco un chiarimento: “Voglio far nascere un’azienda a Vienna che si concentri sull’investimento negli individui e nelle startup“.

E il poker? “Al momento non c’è spazio per il poker nella mia vita. Non penso di aver lasciato qualcosa a metà, mi sono solo concentrato su qualcosa di diverso“.

Holz dunque sembra sempre convinto di voler dedicare al poker molto meno spazio rispetto al passato. La sua carriera fulminante del resto in pochi anni gli ha regalato parecchie gioie.

Lo straordinario Holz è il player tedesco più vincente della storia dei tornei live con oltre 20 milioni di dollari vinti in giro per il mondo.

Attualmente è al 9° posto della All Time Money List di tutti i tempi, in mezzo a mostri sacri come Sam Trickett e Brian Rast.

Pare che Trickett potrà continuare per un bel po’ a vantarsi del suo primato assoluto tra i giocatori europei più vincenti della storia.

Siamo sicuri però che se Holz decidesse di tornare ad un tavolo, difficilmente si dimostrerà troppo arrugginito…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari