Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Feb 2017

|

 

Brian Rast racconta una mano cash da 3.000.000$ vinta all’Aria: “Avevo KK e temevo uno slowroll”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Brian Rast racconta una mano cash da 3.000.000$ vinta all’Aria: “Avevo KK e temevo uno slowroll”

Area

Vuoi approfondire?

Ai tavoli cash di Las Vegas girano somme da paura…

Non ci credete? Allora sentite cosa racconta Brian Rast ai colleghi di CardPlayer, riguardo a una mano pazzesca da lui vinta al casinò Aria.

Rast, che in carriera vanta quasi 20 milioni di dollari shippati in tornei live, ha svelato dei dettagli interessanti su un pot da 3.000.000$ vinto contro un misterioso giocatore cinese!

Si tratta del singolo piatto più ricco che Rast abbia mai vinto finora. Ecco il suo racconto: “Stavo giocando cash a NL Hold’em all’Aria con i bui 2.000/4.000$.

Mi ero seduto da poco quando mi sono ritrovato in guerra di bui contro un player cinese molto ‘wild’. Apre lui da small blind. Io da big blind 3betto con K-K e il cinese mi chiama.

Scende un flop J-7-4 con due fiori. Io ho il kappa di fiori. Siamo entrambi molto deep. Il cinese ha 1,5 milioni e io poco meno.

Lui checka, io punto e lui mi rilancia. In una situazione simile dovrei fare solo call, ma decido di controrilanciare per le caratteristiche dell’avversario.

Lui infatti ci mette pochissimo a mandarmi la vasca! Io chiamo e ci giochiamo questo colpo da circa 3 milioni di dollari.

A quel punto comincio a discutere a gesti col cinese per capire quanti turn e river girare. Alla fine il dealer gira un solo turn e un solo river: 4 e 9 senza più fiori.

Restiamo entrambi fermi immobili al tavolo per parecchi secondi. Il cinese dovrebbe girare la mano per primo ma non lo fa. Comincio a pensare ad uno slowroll clamoroso.

Se ha J-7 è battuto. Temo set o A-A o 8-10 o 4-x di fiori, ma in fondo sento di essere buono. Dopo un po’ il cinese mostra le sue carte ad altri e alla fine fa muck!

Più tardi mi rivelano che aveva solamente 6-5 off, ovvero 4/5 di scala senza fiori! Aveva 8 outs, perciò mi sono giocato un colpo da 3 milioni al 70%“.

L’intervistatore chiede a Rast come è possibile portare ad un tavolo una somma superiore al milione di dollari. Rast risponde semplicemente: “Non lo so, è Las Vegas. Vendi qualche quota e ce la fai“.

Se pensate che questa sia la mano più importante in assoluto che Rast abbia giocato in carriera, però, vi sbagliate. Sentite quale altro colpo ricorda in seguito:

La mano più significativa e importante della mia carriera è stato il colpo decisivo del Poker Players Championship da 50.000$ di buy-in che ho vinto alle WSOP nel 2011.

Ero in heads-up contro Phil Hellmuth. Tutti mi stavano guardando su ESPN e la situazione era molto equilibrata.

Ad un certo punto Hellmuth mi ha mandato la vasca su un flop J-10-9 con due quadri. Io ho chiamato con K-Q e scala, lui ha mostrato 8-2 suited a quadri. Turn e river sono stati inutili e così ho vinto 1.720.326$“.

Ricordiamo che Rast ha shippato poi anche nel 2016 il Poker Players Championship delle WSOP, superando in heads-up pure Justin Bonomo.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari