Tuesday, Oct. 22, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 29 Giu 2017

|

 

Doug Polk: “Luke Schwartz mi ha minacciato, ecco le prove”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Doug Polk: “Luke Schwartz mi ha minacciato, ecco le prove”

Area

Vuoi approfondire?

La faida tra Doug Polk, vincitore dell’One Drop alle WSOP di quest’anno per più di tre milioni di dollari, e Luke Schwartz, sembra non avere intenzione di finire.

Nell’ultima puntata dei resoconti di Polk su Youtube escono nuove informazioni sulle schermaglie tra i due, iniziate a Montecarlo e continuate su Youtube.

Purtroppo questi scontri, a giudicare dai contenuti pubblicati da Polk, sono andati molto oltre la linea delle inoffensive gare di “durezza”.

Nel suo ultimo video Polk ha infatti pubblicato uno screenshot delle sue conversazioni private con Schwartz, avvenute su Facebook Messenger, e i contenuti non sono per nulla amichevoli. Le parole del player inglese sono accesissime e si arriva alle minacce personali, frasi che non avremmo mai voluto leggere.

“Potresti farti molto male”, “Faresti bene a non uscire di casa”… Schwartz calca la mano in modo davvero esagerato in questa conversazione. Nel suo tipico stile di videomaker, Polk fa dello humor, mettendo una musichetta triste e sviolinata mentre mostra questo screenshot e inserendo subito dopo una “minaccia” di Daniel Negreanu che è di fatto molto più scherzosa nonostante anche tra lui e Polk non corra buon sangue.

Poche ore dopo l’uscita del video è arrivato un commento interessante da Reddit, piattaforma dove non molti poker pro decidono di interagire (al contrario di altri forum più blasonati).

Qualcuno ha scritto: “Sono un fan di Doug Polk ma ultimamente non vi sembra che stia esagerando? Nel suo ultimo video ha condiviso una conversazione privata con Luke Schwartz, wtf? E con Daniel Negreanu, Doug non ce la può fare a farsela passare: dai la tua opinione ma non continuare a menartela per tre anni.”

Interessantissimo il fatto che Doug, che segue tutti i social media e i forum, abbia risposto quasi subito a questo utente di persona, commentando così:

“Ho sempre rispettato la regola di non condividere informazioni da conversazioni private o che gli altri giocatori high stakes mi confidano. Ma esiste un punto dove si esagera e si perde il diritto alla privacy. Se mi dici “faresti meglio a non uscire di casa” non me ne frega più niente se mi hai autorizzato o no a pubblicare la conversazione.

Il discorso Daniel Negreanu è una storia completamente diversa. Tutti i miei contenuti che lo coinvolgono sono umoristici, e non credo di aver esagerato. Lui fa la stessa cosa sul suo Twitter da anni, da prima che io fossi su Youtube. Che ne dici del tweet dell’anno scorso dove mi definiva uno dei migliori contendenti al trofeo di scemo dell’anno?”

L’ultima parte del commento di Polk è in difesa della satira: “Non possiamo fare dell’umorismo sul mondo poker? Dobbiamo prenderci tutti quanti per mano e cantare Kumbaya? Guarda il mondo reale, ci sono persone il cui lavoro è prendere in giro le celebrità, perché questo dovrebbe andare bene in tutti gli ambiti ma nel poker no? A me sta benissimo che qualcuno mi prenda in giro, specialmente se fa un contenuto fatto bene e divertente.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari