Le classifiche del 2018: Bonomo e Chidwick dominano, Kanit è il miglior italiano | Italiapokerclub

Tuesday, Apr. 7, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Set 2018

|

 

Le classifiche del 2018: Bonomo e Chidwick dominano, Kanit è il miglior italiano

Le classifiche del 2018: Bonomo e Chidwick dominano, Kanit è il miglior italiano

Area

Vuoi approfondire?

Chi sarà il migliore giocatore dell’anno solare?

A quattro mesi dalla fine del 2018 andiamo a spulciare tra le varie classifiche del poker live per capire quali sono gli equilibri (a livello mondiale e nazionale) e quali le sfide più accese.

Inutile dire la Money List annuale è dominata da Justin Bonomo, uno capace di vincere quasi 25 milioni nel giro di sei mesi e mezzo, tra gennaio a metà luglio. Abbiamo visto però che anche Mikita Badziakouski non scherza.

Se ci spostiamo invece nelle classifiche dove si lotta per il titolo di Player of the Year, Bonomo lascia spazio all’inglese Chidwick e ad altri grandissimi nomi.

E tra gli italiani come siamo messi? Da noi il dominatore è sempre Mustapha Kanit, numero uno della All Time Money List con oltre 11 milioni di dollari vinti in tornei live. Ecco qualche dettaglio in più…

 

Money list e bandierine del 2018

Justin Bonomo ovviamente domina fin qua in quanto a premi incassati, con oltre 24,9 milioni di dollari. L’ultimo suo shippo risale al Big One for One Drop di luglio, dopo il quale ha deciso di prendersi una piccola e meritatissima pausa.

Il bielorusso Mikita Badziakouski guida gli inseguitori con meno della metà dei soldi incassati da Bonomo. A otto cifre troviamo anche Jason Koon, terzo in questa speciale classifica.

Mustapha Kanit è il migliore tra gli italiani: è 62° con 1.514.518$ incassati. Ricordiamo che Kanit aveva iniziato bene l’anno con la PCA e gli Aussie Millions di Melbourne. Poi si è spostato in Europa, dove ha fatto risultati a Rozvadov, Barcellona e Monte Carlo. In mezzo ha piazzato la trasferta alle mitiche WSOP di Las Vegas.

 

 

Volete anche qualche curiosità sugli ITM annuali? Meglio di tutti ha fatto finora l’americano Darren Martin, che ha piazzato 39 bandierine in otto mesi, tutte negli USA.

Il finnico Henri Ovaska vanta un altro primato annuale: ha piazzato bandierine in 15 nazioni differenti negli ultimi otto mesi! Il suo tour è iniziato nei primi di gennaio all’IPO di Campione d’Italia fino ad arrivare in Francia ad agosto. In mezzo è stato pure alle ISOP di Nova Gorica.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le classifiche del Player of the Year

Se diamo uno sguardo alle varie classifiche POY, ci rendiamo subito conto che il britannico Stephen Chidwick domina a livello globale.

Chidwick in effetti ha messo in riga risultati impressionanti tra gli States, l’Asia, Barcellona e Monte Carlo. A febbraio ha shippato due eventi dello US Poker Open e poi ha registrato un triplice shippo all’Aria di Las Vegas.

Nel ranking annuale targato Global Poker Index ci sono poi il già citato Bomomo e Jake Schindler a insidiare Chidwick. Sono messi bene pure Peters, Deeb, Mateos e Zinno.

 

 

Anche la nota rivista CardPlayer è d’accordo sul predominio di Chidwick. Qui però troviamo Schindler al secondo posto e Bonomo al terzo. Quarto è Jason Koon seguito dallo spagnolo Adrian Mateos. Insomma, i nomi più o meno sono sempre quelli. Alla faccia di chi dice che il poker è tutta fortuna…

 

 

Chiudiamo con la top five degli italiani secondo il GPI. Di nuovo ritroviamo Kanit davanti a tutti, al 78esimo posto per la precisione.

Gianluca Speranza è 134esimo. Il newyorkese Michael Rossitto è terzo con le sue evidenti origini italiane. Troviamo poi Sammartino e Iodice.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari