Monday, Sep. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Ago 2019

|

 

Una trappola finita male: Jack Sinclair folda gli assi in multiway alle WSOP

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Una trappola finita male: Jack Sinclair folda gli assi in multiway alle WSOP

Area

Vuoi approfondire?

Quando spilliamo gli assi al tavolo da poker ci sentiamo quasi imbattibili e a volte ci inventiamo delle giocate un po’ strane per cercare di massimizzare il nostro guadagno di chips. Peccato che non sempre i nostri piani finiscano come avevamo preventivato.

Ne sa qualcosa il campione britannico Jack Sinclair che è stato protagonista di una mano particolare alle ultime WSOP. Sinclair ha raccontato ai colleghi di PokerNews di una bella coppia d’assi foldata al turn contro due avversari attivi nel colpo. Analizziamo l’action e cerchiamo di capire meglio cosa è successo…

Dobbiamo tornare indietro nel tempo all’evento 34 delle World Series, un Double Stack da 1.000$ di buy-in e 6.214 entries dove Joseph Cheong ha vinto il suo primo braccialetto.

Siamo nella quarta giornata di gioco (su cinque totali) con 28 left ai tavoli. Con circa 50 bui di stack David Guay apre 2,5x dal bottone. Con circa 22 bui Jack Sinclair spilla A-A e si limita al call da small blind. Il big blind si unisce. Lo stack di Sinclair è coperto da entrambi gli avversari.

Flop K-8-7 rainbow. Triplo check.

Turn: 4 che non apre progetti eventuali di scala. Sinclair punta 850.000, ovvero un terzo del piatto circa. L’inglese commenta così: “Mi sembrava una buona mossa che mi poteva creare la giusta size del piatto al river. Non posso avere 4-4 o 5-6 se ho chiamato preflop“.

Il big blind chiama, Guay ci pensa e rilancia a 2.500.000. L’umore di Sinclair cambia: “Brutto spot. Mi sono pentito di aver puntato a quel punto. Guay rappresenta una range forte che comprende 4-4, K-K, K-4 e forse 6-5 suited. Non ha molte combo di bluff.

Anche io e il big blind potremmo avere mani molto forti. Il bb più di me. Guay difficilmente qui otterrà spesso due fold. Bluffare da parte sua sarebbe un grosso rischio. Per esempio con qualcosa come A-10. Ho tankato per circa due minuti credo. Ho pensato anche se poteva avere A-K“. Sinclair alla fine folda, restandoci male quando vede fare lo stesso anche al big blind.

 

 

Guay poi dirà a Sinclair di aver avuto K-4: “Lui è mio amico e gli credo“. Voi che ne pensate? Per la cronaca Sinclair ha chiuso 27° due mani dopo (A-6<10-10). Guay al tavolo finale si è piazzato 7°. Ricordiamo che c’era pure il nostro Andrea Buonocore, 4° classificato.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari