Wednesday, Aug. 17, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 4 Gen 2022

|

 

Dan Bilzerian: davvero come si vede sui social o sta recitando un personaggio?

Dan Bilzerian: davvero come si vede sui social o sta recitando un personaggio?

Area

Vuoi approfondire?

Il re di Instagram, il self-made man capace di vincere decine o centinaia di milioni giocando a poker, una vita di sfarzo, lusso, donne, macchine, fucili. Tutto questo è reale o Dan Bilzerian sta soltanto interpretando un personaggio? 

È questa la domanda posta da Doug Polk nel suo podcast dove l’acerrimo nemico Bilzerian è comparso come ospite. Tra le oltre due ore di dibattito acceso, Polk ha trovato il tempo per ricordare la prima volta che i due si sono visti:

“La prima volta che ti ho incontrato è stato nel 2009 al Bellagio, abbiamo giocato heads-up 50/100. Ho questo ricordo di te come un ragazzo umile e simpatico, non parlavi molto. Ci siamo rivisti un paio di volte gli anni dopo ed eri tutto tranquillo. Poi da lì a qualche anno è nata l’immagine di Dan Bilzerian e ho pensato: è così fuori dal personaggio della persona che conosco. Sembravi un ragazzo relativamente tranquillo.

C’è stato un cambiamento o diresti che la tua immagine pubblica è una recita? O forse è più come Hellmuth, che è veramente così, o qualche via di mezzo?”

Chi è davvero Dan Bilzerian

“Bella domanda, sento di essere estremamente frainteso. Si vede anche nel mio libro, all’inizio c’è poco di cui andare fieri ed ero umile come mi hai descritto tu, poi è arrivato il successo e sono cambiato un po’. 

Riguardo a quello che si vede di me online direi che è una raccolta di momenti salienti della mia vita, non è proprio come vivo tutto il tempo. Se guardi solo il 10% più folle di una persona, quella persona sembrerà completamente folle.

Quelle cose sono tutte accurate, vere, ho fatto davvero tutto quello che si vede sui social. Però passo anche molto tempo con gli amici a fumare, guardare film, rilassarci, andare a surfare. Poi ci sono le innumerevoli ore passate a giocare a poker. C’è tutta una parte di cose non-glamour che fanno parte della mia vita.

Sono sempre stato un ragazzo umile, so che il mio personaggio online è più sbruffone, pare, ma è quello che la gente vuole vedere e quello a cui la gente risponde. 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Vedermi coccolare il gatto non è proprio il genere di roba per cui la mia audience mi segue. 

Una parte del mio Instagram ha anche uno scopo, intendo andare a letto con delle ragazze con meno sforzo, e poi c’era questa cosa di vedere quanto famoso sarei potuto diventare, quanto avrei potuto alzare l’asticella, dove mi avrebbe portato. 

Magari avrei trovato partite migliori, oppure sarei riuscito ad avviare una carriera come attore. Una transizione dal poker, perché era quello che volevo davvero. Il poker era stressante e non mi piaceva, volevo smettere di giocare. L’ho visto come un’uscita. 

E poi da piccolo ho sempre voluto essere una rock star, e sono riuscito ad avere una vita simile… anzi molto più folle di quella delle rock star con cui esco!”

Perché Bilzerian non viene capito

Doug: “Hai cominciato dicendo che sei frainteso, perché lo credi?” 

“Credo che molta gente veda la mia roba online e pensi che sono super estroverso, socievole, matto. In realtà la maggior parte del tempo sono tranquillissimo. Sì, quando facciamo festa comincio a fare cose folli, voglio l’adrenalina, ma non direi che è la norma. 

La gente spesso pensa che sia uno str***o, quando mi incontrano mi dicono tutti sorpresi che sono una persona tranquilla e simpatica. Gli insulti vengono da una marea enorme di persone che non mi ha mai visto. Chi mi ha conosciuto invece è sempre sorpresa di scoprire il contrario.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari