Thursday, Oct. 29, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Mag 2016

|

 

Howard Lederer si scusa per lo scandalo Full Tilt cinque anni dopo: “Ho tradito la fiducia dei giocatori”

Howard Lederer si scusa per lo scandalo Full Tilt cinque anni dopo: “Ho tradito la fiducia dei giocatori”

Area

Vuoi approfondire?

Ci sono voluti ben cinque anni, ma alla fine Howard Lederer si è messo la mano sul cuore e ha chiesto scusa a tutti per il ben noto scandalo della room Full Tilt.

Forse è stata la notizia della fusione tra Full Tilt e PokerStars e smuovere l’animo di Lederer, che si è sentito in dovere di dire qualche parola ora che la storica room nata nel 2004 (che è stata la seconda per importanza nel mercato internazionale) ha praticamente chiuso i battenti.

Lederer ha scelto il blog di Daniel Negreanu su FullContactPoker per porgere le sue scuse a tutta la comunità del poker ma soprattutto ai giocatori di Full Tilt che hanno aspettato per tanto tempo di riavere i loro soldi.

Ieri è apparso sul blog di Negreanu il post dal titolo ‘A Statement from Howard Lederer‘. Vi proponiamo in fondo al nostro articolo le parole integrali di Lederer, introdotte e commentate poi da Negreanu.

Ecco un estratto per chi non mastica l’inglese: “Sto scrivendo per scusarmi con tutti nella comunità del poker, specialmente con quei giocatori che avevano denaro su Full Tilt Poker il 15 aprile 2011. Quando la room chiuse nel 2011 mancavano i fondi e ci abbiamo messo tanto tempo per restituirli. In questo periodo non abbiamo spiegato bene i motivi del ritardo e non ci siamo scusati. I giocatori si fidavano del sito e di me. Io li ho traditi.

Mi prendo la piena responsabilità per il fallimento di Full Tilt nella protezione dei depositi dei giocatori. Avrei dovuto supervisionare meglio e assicurarmi che lo facessero anche gli altri responsabili. Io ero un fondatore della compagnia che lanciò Full Tilt e sono diventato la ‘faccia’ del suo management nella comunità del poker. Tanti nostri giocatori hanno giocato sul sito perché si fidavano di me.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

howard

 

 

Le dichiarazioni di Lederer proseguono poi così: “Durante l’ascesa di Full Tilt, ho ricevuto un sacco di elogi. Non me ne sono reso conto, ma ho lasciato che i titoli dei giornali mi cambiassero. Nei primi due anni dopo il Black Friday mi sono scusato molto con i miei amici, la mia famiglia e me stesso, provando a convincere tutti che non ero io il cattivo. Nei mesi immediatamente successivi alla crisi, ho concentrato molta energia nel confutare accuse false. Mi ero convinto di essere una vittima delle circostanze è di essere bersaglio della critica al posto di altri. Non mi rendevo conto del quadro più ampio.

Ad un matrimonio nell’autunno del 2014, ero seduto con un amico parlando di Full Tilt. Stavo brontolando su quanto la mia vita fosse diventata ingiusta. Lui mi disse: ‘Howard, questi giocatori sentono che tu li hai traditi. Sei stato la faccia della compagnia nella comunità del poker. Migliaia di giocatori hanno giocato nel sito perché si fidavano di te. Tanti pro hanno rappresentato il sito perché pensavano che avessi tu il controllo. E tu hai accettato i complimenti non ripagando però la loro fiducia’.

Quella volta, la riposta del mio amico fu come uno schiaffo in faccia per me, ma ora mi è chiaro, aveva ragione. Una scusa non è abbastanza, ma è quello che posso offrire alla comunità del poker. Mi dispiace“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari