Monday, May. 27, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 28 Lug 2016

|

 

Reg Identikit – Giuseppe De Rosa: “Esco a testa alta dal mio swing peggiore. Antonio Bernaudo il mio mentore!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Reg Identikit – Giuseppe De Rosa: “Esco a testa alta dal mio swing peggiore. Antonio Bernaudo il mio mentore!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Il nickname di “19ONETIME89” è molto noto tra chi gioca tornei MTT sul palinsesto delle poker room italiane, specialmente dopo una certa settimana dell’anno scorso, nella quale questo poker player si è imposto sul field del Sunday High Roller di PokerStars… per due settimane di fila, vincendo più di settemila euro per due volte consecutive!

Dietro a questo nickname però si nasconde un volto che è ancora poco noto: quello di Giuseppe De Rosa, ventiseienne di Grottaminarda in provincia di Avellino, che abbiamo contattato

“Gioco a poker praticamente da sempre” scherza Giuseppe mentre ci racconta degli inizi della sua carriera pokeristica “anche se online ho iniziato soltanto nel 2012. Il primo torneo che mi ha fatto mettere in evidenza è stato l’high roller che ho vinto due volte di seguito, ma ho collezionato diversi risultati importanti anche in altri tornei. Ho partecipato anche a numerosi eventi live, tra cui l’IPT di Malta, e credo proprio che parteciperò anche al prossimo IPT di Saint-Vincent in agosto.”

Prosegue il grinder campano: “Dal 2012 a oggi ho avuto tre anni positivi e proprio nel 2016 ho swingato. Questo swing mi ha creato non pochi problemi perché è stato uno dei più lunghi che ho mai dovuto affrontare. Fortunatamente, con la calma e la grinta che un buon poker player deve avere, sono riuscito a superarlo e a venirne fuori a testa alta.”

derosa-grafico

“Gioco solo tornei dal buy-in di 30 euro o superiore, abitualmente per cinque giorni a settimana. La domenica è il mio giorno di spending più alto, circa 700 €, dove apro qualsiasi torneo con un garantito che valga la pena di giocare. Multitablo al massimo 12 tavoli. Al momento gioco solo tornei, trovo la formula MTT molto interessante… Ma non nascondo che sto studiando anche cash game, però in questa disciplina non mi sento ancora pronto a grindare a un certo livello.”

Come molti altri specialisti MTT italiani, “19ONETIME89” comincia a sentirsi un po’ stretto nel nostro Paese.

“Nei miei programmi futuri c’è sicuramente l’idea di grindare fino alla fine del 2016 e possibilmente anche tutto il 2017. Sto valutando anche l’idea di trasferirmi all’estero per giocare i tornei su .com, purtroppo il palinsesto italiano non offre granché.”

Una carriera da poker player vincente iniziata grazie a un’amicizia: quella con il collega campano Antonio Bernaudo.

“Tra le cose che mi hanno fatto crescere di più a livello pokeristico sicuramente c’è lo scambio di opinioni con Antonio Bernaudo, che oltre a essere un ottimo player è anche un amico di vecchia data. Abita a cinque chilometri da casa mia, fino a pochi minuti fa eravamo insieme a giocare a tressette! Antonio è una persona dalla quale c’è sempre da imparare ogni volta che si parla di poker. Anche solo fare due chiacchiere con lui ti fa migliorare. A ottobre sarò con lui a giocare un evento live: l’Italian Poker Open a Campione d’Italia!

Ed è proprio Antonio Bernaudo a raccontarci di come Giuseppe De Rosa sia un “self made grinder”:

“Giuseppe è un ragazzo umile e con tanta voglia di imparare e posso assicurare che sta migliorando giorno per giorno pur non avendo la fortuna di potersi confrontare con tanti altri giocatori. Io non l’ho mai seguito direttamente, tutto quello che ha imparato fino a oggi lo ha fatto “sul campo”. Gli auguro di togliersi tante soddisfazioni, è un ragazzo d’oro!”

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari