Wednesday, Nov. 13, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 27 Mag 2015

|

 

MTT Tips – Qual è il rapporto ideale tra spending giornaliero e bankroll?

MTT Tips – Qual è il rapporto ideale tra spending giornaliero e bankroll?

Area

Vuoi approfondire?

Nel Texas Hold’em saper gestire al meglio il proprio bankroll è quasi più importante della qualità di gioco espressa ai tavoli.

Vi sembra un’affermazione troppo azzardata? Eppure secondo chi fa il poker player di professione non lo è affatto, anzi…

In un gioco in cui la varianza incide in maniera pesante sull’atteso reale, non prendere le giuste precauzioni potrebbe rivelarsi fatale anche per un top player di livello mondiale.

Capita fin troppo spesso che i giocatori meno esperti commettano degli errori di valutazione grossolani, confondendo il rapporto abi/roll con quello relativo alla spending totale per ogni sessione in base al bankroll di partenza.

Giocare 30 tornei in una singola sessione ad abi 10, significa investire circa 300€, una cifra importante specialmente per chi è alle prime armi.

Quale deve essere allora  il rapporto ideale tra spending e bankroll di partenza?

Lo abbiamo chiesto a quattro tra i grinder più affermati nel circuito nazionale: Giuliano Bendinelli, Emiliano Conti, Nicola Cappellesso e Luca Stevanato.

Sentiamo cosa ci hanno risposto.

Giuliano Bendinelli:Un regular che si rispetti conosce molto bene la differenza tra spending e abi, mentre un giocatore occasionale potrebbe benissimo confondere le due cose. Per grindare sulle ‘punto it’ ad abi 10€ consiglio di non investire più del 2% del proprio bankroll in ogni sessione. L’ideale sarebbe giocare soltanto l’1%, ma considerato che ad abi basso in Italia non si swinga troppo potrebbe andar bene anche il doppio, specialmente la domenica dove ci sono i tornei con i prizepool più alti. Personalmente, giocando sulle room ‘dot com’ dal momento che vivo all’estero, gioco l’1% nel corso della settimana e il 2% alla domenica“.

Emiliano Conti:Io sono un ‘bankroll nit’: il mio consiglio è di stare sempre abbastanza bassi con il rapporto tra spending e roll in quanto se uno è bravo non c’è fretta di bruciare le tappe. A parer mio il rapporto ideale abi/roll è di 1 a 500, quindi se si giocano 20 MTT a sera è bene non investire più del 2% del bankroll totale. Ovviamente non sono stime oggettive, ognuno deve valutare il da farsi in base alle proprie caratteristiche: c’è chi sarà sereno giocando un abi par ad 1/100 del suo roll e chi non si sentirà confident nemmeno con 500 buy-in a disposizione. In linea generale ribadisco che per non rischiare di andare ‘broke’ un rapporto 1/500 ci permette di essere abbastanza sicuri“.

Nicola Cappellesso:Beh, secondo il mio punto di vista – come dichiarato in una recente intervista – con 30.000€ di roll è possibile grindare tutto il palinsesto ‘punto it’ ad eccezione dei tornei da 250€. Sinceramente ho sempre avuto una spending di circa 1.000€ al giorno sulle room italiane e per dirla tutta, quando ho cominciato seriamente, non dico di aver giocato fuori roll ogni sessione ma diciamo che non avevo a disposizione molti shot. Per giocare ad abi 20€ sul circuito italiano, considerati i field ridotti non servono chissà quanti soldi: con 15/20.000€ di bankroll ce la si dovrebbe fare, e se poi uno swinga 20.000€ sulle ‘punto it’ magari sarebbe il caso di farsi qualche domanda su come gioca!

Luca Stevanato:Io ai tempi cominciai a caso…lavoravo e giocavo quando avevo tempo con i soldi che mi avanzavano dallo stipendio. Quando vincevo qualcosa tendevo a prelevare tutto subito perché ne avevo bisogno, quindi non sono mai partito con l’idea di costruire un roll. Poi fortunatamente in seguito a qualche shot importante ho deciso di riservare 10.000€ al bankroll e con quella cifra son partito. Penso che per cominciare sulle ‘punto it’, giocando ad abi 25/30, 10.000€ siano più che sufficienti. Ovviamente con le dovute raccomandazioni e facendo level down quando necessario,  una cosa che io non ho mai fatto tra l’altro (ride). Il field italiano non è facile, o meglio non lo è più come una volta, e capisco benissimo che può sembrare una mezza ‘gamblata’ giocare ad abi 30 con 10.000€ di roll, ma se un regular conosce bene le dinamiche e il livello non è poi cosi impensabile”.

E voi cosa ne pensate? Preferite andare sul sicuro come Bendinelli e Conti o vi sentite abbastanza ‘confident’ per affrontare il livello con meno buy-in a disposizione?

Scriveteci i vostri pareri sulla nostra fanpage su Facebook!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari