Sunday, Nov. 28, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Dic 2014

|

 

Thinking Process – Rocco Palumbo e un A-Q finito male…

Thinking Process – Rocco Palumbo e un A-Q finito male…

Area

Vuoi approfondire?

“E allora non mi sono sentito fanta pownato”.

Con queste parole, pochi giorni fa, Rocco Palumbo ha commentato su Facebook la mano che lo ha condannato ad un recente Sunday Warm-up, torneo dal buy-in di 50€ su PokerStars.com.

Il colpo in questione merita un doveroso approfondimento e la nostra rubrica Thinking Process non poteva assolutamente perdersi uno spot del genere.

A differenza del call con A High di Davide Suriano, del check/raise river di Sergio Castelluccio, del bluff al river di Vito Barone, l’esito di questa mano, come anticipato, è tutt’altro che felice.

Ecco l’action:

 manopallumbo

Ed ecco il filo logico che ci ha spiegato Rocco:

 

PREFLOP

Oppo è abbastanza aggro preflop con 9% di 3bet e squeeze alto. Questo mi fa pensare che scelga spot come questo per vincere chip uncontested dati soprattutto gli stack, che sono molto belli per investire una size grossa: la gran parte delle volte, con questa tribet da bottone, porrà spesso fine al colpo pre-flop. In ogni caso, io ho A-Q che è esattamente il top del range con cui non sai bene cosa fare: è ovvio che con A-K / J-J si broki, quindi A-Q la inserisco volentieri nelle mani con cui continuare in questo spot. Escludendo il broke preflop, dopo la mia apertura a 375, flatto la sua tribet a 1.185 per il puro valore della mano che penso giochi bene contro il suo range, considerato quanto detto in precedenza.

 

FLOP

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il post flop è particolare: una volta che mi checka back flop penso si polarizzi sul range “vero”, che di conseguenza non hitta minimamente questo board.

 

TURN

Onestamente, quando betto 1.725 turn ,sono preoccupato solo dal giocatore nel mezzo: la mia puntata dimostra abbastanza forza ed è mirata a evitare di perdere da mid pair qualora il colpo vada check-check-check fino al river. Sorprendentemente passa il secondo flatter e chiama il tribettor…

 

RIVER

Il river è perfetto e dovrebbe decisamente spaventarlo. Probabilmente lui pensa che io sia polarizzato su questo board ma è parecchio sbagliato a mio parere, dato il suo perceived quando calla turn… Ergo non dovrei bluffare river troppo spesso, ma soprattutto è lui a sua volta a essere polarizzato, dato che ha A-K / A-Q, o più raramente una over pair slowplayata. Insomma non dovrebbe mai avere una mano sufficientemente buona per battere anche solo lontanamente il mio range di valore. In questo spot pusho anche con set e 2 pair, quindi vado all-in per le mie ultime 6.135 abbastanza fiducioso… Lui chiama e mi lascia di sasso. Non saprei dire del suo call perchè con questo avversario non avevo history. Magari può aver visto qualche mia mano in qualche altro torneo o su qualche altro sito visto che gioco con lo stesso nick ovunque. Ma di certo non sono un rinomato spewer!

 

Che ne pensate di questo Thinking process? Commenta sulla nostra pagina Facebook!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari