Saturday, Sep. 21, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 11 Feb 2015

|

 

Come giocare in Fantasyland, croce e delizia dell’Open Face Poker

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Come giocare in Fantasyland, croce e delizia dell’Open Face Poker

Area

Vuoi approfondire?

La meta sognata in ogni mano di Open Face è Fantasyland, ovvero la possibilità di ricevere le tredici carte (o quattordici nel caso stessimo giocando alla versione Pineapple) tutte nello stesso momento prima dell’avversario.

Dopo aver raggiunto l’obiettivo, però, vedo troppo spesso i principianti sbagliare a posizionare le carte sebbene possano vederle nella loro completezza.

Vediamo insieme cinque utili consigli che potrete sperimentare voi stessi ai tavoli di OpenFacePoker.

 

COPPIA ALTA NELLA FILA SUPERIORE

Riuscire a mettere una coppia di jack o maggiore nella fila superiore è spesso sinonimo di successo nella mano. Se abbiamo cinque coppie in mano e nessuna possibilità di scale o colori mettere la coppia più alta in cima è la scelta migliore. Magari vinceremo solo quella riga ma grazie alle royalties otterremo la vittoria sull’avversario, soprattutto se riusciamo a piazzare una coppia di assi o di re al top della nostra mano.

 

FLUSH DRAW NELLA FILA INFERIORE

La scelta a volte più semplice non è quella più giusta. I principianti posizionano il colore nella fila inferiore attratti dai sei punti bonus. A volte però per fare questo tralasciano altre royalties oppure vengono “scooppati” dall’avversario che realizza un colore più alto in basso e punti più alti nel resto della mano.

Sono solito quindi non fossilizzarmi su un flush draw basso a meno di poterne realizzare uno anche nella fila di mezzo. Se non è un colore al kappa spesso neanche lo considero tra le alternative della mia fantasyland. Preferisco mettere dei tris all’interno della mia mano o delle coppie forti in cima.

 

IMPARARE A MEMORIA LE ROYALTIES

Mi capita spesso di vedere giocatori che pur di fare colore nella fila bassa tralasciano la possibilità di un scala nella fila mediana e una coppia in alto. Cerchiamo sempre di realizzare le combinazioni che ci danno più punti bonus nel totale della mano e non guardando solo una riga. Per fare questo mandate a memoria la tabellina delle royalties.

tabroyaltiesopenface

 

RIMANERE IN FANTASYLAND

Ci sono diversi modi per rimanere in fantasyland e dobbiamo sempre cogliere questa opportunità. Se abbiamo la possibilità di fare un poker nella fila inferiore o un tris in quella superiore possiamo tranquillamente disinteressarci dei punti delle altre file e tenere a mente il nostro scopo di fare un nuovo turno nella terra mitica per puntare poi a mettere all in il nostro avversario.

 

NON GIOCARE COME SE FOSSIMO SOLI

L’avere subito in mano tutte le carte non significa che non dobbiamo fare attenzione alle carte dei nostri avversari. Se siamo di bottone il vantaggio è doppio perché potremo vedere i punti realizzati e fare i conti per giocare una mano perfetta. Ma anche se siamo under the gun è bene contare gli out: il fatto di aver in mano tre donne per esempio ci può far pensare che gli avversari avranno difficoltà a raggiungere fantasyland e quindi potrebbe bastare asso alta al top.

 

Prova a realizzare più punti possibili in FANTASYLAND su OpenFacePoker, la prima piattaforma online italiana dedicata esclusivamente all’Open Face: inizia a giocare con il nostro bonus benvenuto di 100 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari