Thursday, Nov. 21, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Ott 2019

|

 

Che specialità di poker scegliere?

Che specialità di poker scegliere?

Area

Vuoi approfondire?

Chi inizia a giocare a poker texas hold’em, a volte, non sa bene in che direzione concentrare i propri sforzi.

Dal cash game ai tornei, dai sit agli spin&go, le specialità in cui cimentarsi sono davvero tante e ciascuna ha dinamiche e competenze tecniche specifiche.

Su cosa dunque vale la pena puntare? Ecco i fattori su cui basare la tua scelta.

 

Disponibilità di orari

Per iniziare dovresti chiederti quanto a lungo sei disposto a stare davanti a uno schermo, o al tavolo verde se giochi dal vivo.

Questa domanda serve soprattutto a capire se scremare i tornei dalle opzioni possibili.

La durata dei multi-table-tournaments è infatti molto lunga: arrivare in fondo a un torneo può dare grandi gioie – sia emotive che monetarie – ma comporta lunghe ore di gioco.

Se le maratone davanti al pc o seduto al tavolo verde di un casinò non fanno per te e preferisci gestire i tuoi orari di gioco in modo più flessibile, allora faresti meglio a optare per cash game, Sit&Go o Spin&Go.

 

Attitudine

C’è chi crede che il “vero poker” sia quello in cui le mani vengono giocate su tutte le strade, con stack profondi che lasciano ampi margini di manovra postflop.

Se anche per te è così, la scelta può essere solamente una: cash game!

Nelle partite mtt, Sit e Spin&Go, infatti, gli stack o non sono profondi per niente o lo diventano nel giro di poco: i giochi arrivano presto alle situazioni in cui la scelta è binaria tra push o fold.

Se invece ‘ami la gloria’ e l’ebrezza di arrivare primo su tantissimi iscritti, allora puoi prendere in considerazione i tornei.

 

Mindset, varianza e bankroll

Meno il tuo mindset è solido, più ti devi orientare verso discipline con la minor varianza possibile.

Questo perchè la solidità mentale è un aspetto chiave per rendere al meglio al tavolo verde: non c’è convenienza nel cimentarsi in partite che potrebbero farla venire meno, sia perchè ciò porterebbe a un calo delle performance, sia perchè in fin dei conti il poker è un divertimento che dovrebbe fare stare bene, per cui non vale la pena farsi il sangue amaro.

Collegato al discorso della varianza delle diverse specialità c’è anche quello del bankroll: più una specialità premia l’abilità sul lungo periodo, quindi tanto maggiore è l’impatto della fortuna sul breve, più corposo deve essere il capitale a tua disposizione per il gioco.

Ti ricordo che la specialità in cui l’abilità emerge prima è il cash game.

 

Risultati economici

A meno che tu non voglia intraprendere una carriera da professionista, con tutto quel che ne consegue e non è di certo poco, a poker si gioca soprattutto per divertimento.

Ma è inevitabile che un occhio vada alle economie: sei in cerca di guadagni contenuti ma costanti o puoi sopportare lunghi periodi in negativo in attesa del big shot che dia l’impennata al tuo grafico?

Anche dalla risposta che dai a questa domanda dipende la tua scelta: ecco come fare una stima del guadagno atteso in ogni specialità di poker!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari