Sunday, Oct. 24, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 17 Mar 2020

|

 

Il senso di openlimpare ai Tavoli Finali secondo Luigi Il-Giuglia D’Alterio

Il senso di openlimpare ai Tavoli Finali secondo Luigi Il-Giuglia D’Alterio

Area

Per noi pokeristi italiani è uno dei peccati massimi che possiamo commettere al tavolo verde.

Quel ‘mai limpare’ di zumbiniana memoria ci si è letteralmente incollato in testa dopo averlo sentito ripetere per settimane, mesi e anni… Ma ormai sono passati appunto anni, e le cose sono molto cambiate.

Le dinamiche del poker sono oggi diverse rispetto a un decennio fa e anche l’openlimp, in determinate situazioni di gioco, è ormai definitivamente sdoganato.

Per capire le ragioni di questa action, un tempo sconsigliata se non proprio vietata, siamo andati a chiedere a Luigi ‘Il-Giuglia’ D’Alterio, che a un Tavolo Finale High Roller giocato di recente ha trovato l’eliminazione proprio con un limp/call.

 

La mano della eliminazione di Luigi

L’evento 53 delle Bounty Builder Series della estensione dot com di PokerStars, un 2.100$ 8-max, è a sette left. Luigi ha uno stack di 26bb, da mp spilla AK e openlimpa.

Alla sua sinistra chiama anche il chipleader del tavolo, ‘pokerzysta90’, foldano hijack e bottone, da small blind il player ‘cocojamb0’ muove allin per poco meno di 25bb.

giuglia-tavolo-finale-openlimp-aks

Luigi reshova, chiama anche il chipleader e il colpo viene deciso da un 8 che consegna il set al chipleader e fa doppio player out.

 

 

Perchè openlimpare

D’Alterio spiega così le ragioni che in questa mano lo hanno indotto ad aprire il gioco con un openlimp:

“In quello spot lì ho una pressione icm incredibile e quindi penso di giocare tutto il range in limp. Avevo anche il chipleader alla mia sinistra, quindi la linea guida era giocare range molto stretti e tutti in limp per poi decidere su un eventuale limp to fold, to call or to shove”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Luigi spiega che questa linea è determinata in larga parte dal suo stack:

“In questa situazione ho uno stack che non mi permette di flattare una eventuale tribet e proprio per considerazioni legate all’icm posso essere aggredito molto spesso in questo spot, per questo penso che limpare tutto il range sia la strategia migliore”

 

Un call non proprio felicissimo

Ovviamente, dopo aver openlimpato, in questa mano Luigi era sempre in call. Ma in game non è stato felicissimo di chiamare:

“In questo con AKs stavo sempre limp-shovando, ovviamente, ma quando shova lo small blind non sono proprio felicissimo”

In realtà col senno di poi Luigi ha anche qualche dubbio:

“Francamente per ICM non so neanche se sia del tutto corretto chiamare, però avendo io più stack del giocatore che shova, e quindi potendolo eliminare per incassare una taglia che a quel punto era molto grossa, ho deciso di reshovare. Anche perchè più il field è tosto più penso sia corretto prendersi dei marginali del genere, perchè comuque è molto difficile fare stack uncontested, sopratutto nella situazione in cui mi trovavo”.

Ma sono considerazioni che un po’ lasciano il tempo che trovano, un giocatore come Luigi sa bene che lì, dopo aver limpato, la sua action è standard:

“Essendo un 3-way lo showdown forse è stato quasi dei migliori. In questo spot avrei chiamato credo AK/TT+ e avrei foldato tutto il resto del range che openlimpo in frequenza come A-Xs, suited connector buone e coppie”.

 

Se vuoi sapere che tornei di poker online stanno iniziando in questi minuti consulta il calendario con il programma multi-rooms giornaliero!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari