Monday, Nov. 28, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 4 Nov 2022

|

 

Aggiustare la strategia per i tornei KO, con Alexandre Mantovani ambasciatore 888poker

Aggiustare la strategia per i tornei KO, con Alexandre Mantovani ambasciatore 888poker

Area

Vuoi approfondire?

Negli ultimi anni i tornei con taglie hanno preso sempre più piede.

Vediamo come affrontarli al meglio con i consigli di Alexandre ‘Cavalito’ Mantovani, ambasciatore di 888poker che da sei anni e mezzo fa il poker pro.

“I tornei KO sono davvero divertenti, ma non bisogna fare l’errore di giocarli come se fossero un qualsiasi altro torneo – spiega il brasiliano all’inizio del video pubblicato sul canale Youtube di 888poker.

 

Le taglie cambiano le pot odds degli all-in

Per Mantovani, nei tornei KO bisogna iniziare ad aggiustare i range preflop, in particolare quando il nostro stack ci permette di coprire quelli degli avversari:

“Quando acquisti l’ingresso per un torneo bounty, la metà dell’importo va nel montepremi normale, l’altra metà nel montepremi delle taglie. Questa parte entra in gioco solamente quando qualcuno va all-in. Quindi quando qualcuno va all-in è come se aggiungesse delle chips al pot e quindi aumentasse le pot odds rendendo il call accattivante a tutti i giocatori al tavolo che hanno più chips di lui. Questo fatto dovrebbe cambiare sia il tuo range di call che quello di shove.”

 

Non ti chiudere quando sei short

Il brasiliano evidenzia poi un errore che commettono molti giocatori quando si trovano short nei tornei con taglie:

“Quando sei short gli avversari ti chiameranno più facilmente per vincere la taglia che pende sulla tua testa. Per questo diversi giocatori credono che convenga giocare in modo più tight, quando si è short nei tornei KO. Ma il miglior modo per giocare contro range deboli è allargare il proprio range di valore. Mettiamo che in una situazione normale la mano più debole con cui sei disposto ad andare all-in sia AJ: in un torneo con taglie dovresti aggiungere almeno AT e A9 al range. Se la coppia più bassa con cui shovi in una determinata situazione è di 7, puoi considerare di aggiungere le coppie di sei, e così via…”

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Strategie da big stack per i tornei KO

Le dinamiche dei tornei KO cambiano considerevolmente quando si ha uno stack in grado di farci incassare le taglie avversarie:

“Quando abbiamo lo stack più grande del tavolo, dobbiamo giocare in modo più aggressivo. Dovremmo cercare sempre di far andare all-in i nostri avversari. Di solito si pensa che sia corretto giocare più tight, ma non è l’adjustment corretto. Faremo più chips giocando in modo aggressivo, tanto più che non rischiamo l’eliminazione dal torneo.”

 

Strategie da short stack per i tornei KO

Ma anche quando si ha una dotazione di chips ridotta al lumicino, per Mantovani nei tornei KO bisogna avere un approccio diverso rispetto ai tornei freezeout:

“In generale quando siamo short stack nei tornei KO riceviamo molta azione. Quindi dobbiamo scegliere mani con una buona giocabilità e non dobbiamo avere paura di mettere tutte le nostre chips nel mezzo con mani leggermente più deboli di quelle con cui siamo soliti farlo. Scommetto che anche voi siete stati chiamati da mani a caso quando vi siete ritrovati short in qualche torneo bounty.  Non abbiate paura di andare all-in più leggeri del normale.”

 

I payjump sono meno importanti

‘Cavalito’ sottolinea infine come nei tornei con taglie gli scalini di premio siano meno importanti del normale:

“Siccome metà del montepremi va nelle taglie, le prime posizioni a premio dei tornei KO sono di solito molto più basse rispetto al normale. Ciò significa che non vi dovreste focalizzare sul guadagnare soldi salendo le posizioni del prizepool normale, ma anche eliminare gli avversari. Per fare soldi in questo tipo di tornei, direi che questa è la maggior parte.”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari