Wednesday, Jul. 8, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Lug 2014

|

 

WSOP 2014: Iniziato il Main Event 2014! Sette italiani avanti, Jacobson primo chipleader

WSOP 2014: Iniziato il Main Event 2014! Sette italiani avanti, Jacobson primo chipleader

Area

Vuoi approfondire?

Dopo più di un mese di gioco e 64 eventi disputati e vinti, è iniziato finalmente il $10,000 No-Limit Hold’em Main Event, evento#65 che rappresenta il culmine di queste fantastiche WSOP.

771 i giocatori che si sono iscritti nel Day 1A di questo ME, di cui 505 sono passati al Day 2. Sono 7 gli italiani che sono riusciti a superare il taglio della prima giornata di gioco: Daniele Vadacchino (101.025), Dario Sammartino (82.225), Giuliano Bendinelli (75.950), Giacomo Fundarò (48.675), Enrico Mosca (43.000), Rosario Galtieri (28.900) e Andrea Dato (15.300).

Purtroppo out invece Mustapha Kanit, Tommaso Briotti, Riccardo Lacchinelli e Antonino Venneri.

A fine giornata, imbustate le chips, abbiamo sentito qualcuno dei pro azzurri, partendo da Dario “MadGenius” Sammartino: “Ero sceso a 12.000, poi sono risalito fino a 30.000 tutto uncontested. Ho vinto un pot da 20.000, io AA vs AK di oppo. Poi c’è una mano strana dove ho fatto un sacco di chips. Apre Ole Schemion (con il quale è stato al tavolo assieme tutta la giornata, ndr), 3betta un giocatore da bottone, io da SB faccio 6.500, lui fa 18.000 lasciandosene dietro 13, io pusho e lui folda”.

Ecco anche il commento del pro romano, Andrea Dato: “Sono arrivato allo stack massimo di 40.000, non ho fatto neanche una mano grossa ma tante piccole… al contrario di come si intende di solito. Ho difeso tanti bottoni e bui con coppiette e suited, ho seguito FD e OESD senza mai hittare nulla. Lo stack è adeguato a come è stata la giornata. Sono comunque soddisfatto di come ho giocato ma non ho hittato davvero nulla”.

Infine parola anche al pro di Lottomatica Giuliano Bendinelli: “C’è stato l’happy ending, non è stata una giornata del tutto trionfale nel senso che è iniziata malissimo poi due o tre volte è sembrata migliorare per poi di colpo peggiorare. L’unico trend davvero positivo ce l’ho avuto negli ultimi 40 minuti, dove sono passato da 20 a 80k a bui 400, quindi vincendo 150 big blind. Nonostante questo penso di non aver massimizzato in un paio di spot: paradossalmente ho giocato meglio prima quando ho minimizzato le perdite. Ovviamente non ho giocato così male alla fine, in particolare uno spot penso di averlo sbagliato ma avrei potuto chiudere a 100-120K: ho hittato davvero tanto e ho anche trovato degli incroci favorevoli. Dove ho sbagliato ho fatto check river invece di pushare, oppo pensavo fosse in bluff e invece ha checkato dietro con top pair top kicker”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Fundarò invece è stato impegnato al tavolo televisivo con Ryan Reiss e Greg Merson, raccontandoci le sue emozioni.

Chipleader del Day 1A è Martin Jacobson, forte delle sue 200.100 chips, seguito da Aaron Wilt (157.650) e Seamus Cahill (150.775). Ottimi stack anche per Andy Hwang (118,875), Pahuja (114,800), Alex Simic (110,675), Ezzie (104,850) Flack (75,450), Riess (70,225), Moneymaker (69,850), Esfandiari (59,775)  e Annette Obrestad (54,625).

Eliminati invece Jason Mercier, Phil Laak, Jonny Chan, Tom McEvoy, Bruno Fitoussi, Steven Gee, Dave Swanson, Jean-Robert Bellande, David Chiu e Marc-Etienne McLaughlin.

ScreenHunter_04 Jul. 06 11.16

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari