Wednesday, Aug. 5, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Lug 2014

|

 

WSOP 2014: Ecco i November Nine 2014! Jorryt van Hoof chipleader, Newhouse di nuovo finalista al Main Event!

WSOP 2014: Ecco i November Nine 2014! Jorryt van Hoof chipleader, Newhouse di nuovo finalista al Main Event!

Area

Vuoi approfondire?

Alla fine, rimasero in nove al Main Event 2014 delle WSOP. L’ultima giornata estiva delle World Series of Poker 2014 ha decretato i November Nine, ossia coloro che si ritroveranno il 10 novembre per giocarsi il tavolo finale del Main Event, con l’obiettivo di aggiudicarsi il braccialetto più ambito e la prima moneta da 10.000.000 di dollari.

Partirà da chipleader l’olandese (il secondo nella storia) Jorryt van Hoof, che ha imbustato 38.375.000 chips, guadagnate soprattutto nel livello 33, quando ha eliminato in rapida successione Dan Smith e il suo connazionale Oscar Kemps. Van Hoof, che prima d’ora aveva vinto live  $358,580, si è garantito almeno $730,725 di premio,  iniziando il tavolo finale tra i favoriti.

Occhi puntati però sull’impresa di Mark “Newhizzle” Newhouse, che dopo essere arrivato nono allo scorso Main Event è riuscito ad approdare nuovamente al tavolo finale, cosa che solo Dan Harrington era stato in grado di fare in precedenza (terzo e quarto posto nel 2003 e 2004). Per conquistare più soldi di quanti ne vinse “Action” in quei due tavoli finali, l’americano dovrà piazzarsi almeno al sesto posto: quest’anno Newhouse avrà uno stack assai maggiore con cui giocare rispetto all’anno scorso, avendo chiuso da terzo in chips con 26.000.000 di gettoni (nel 2013 solo 7.3 milioni).

 

 

Gli altri 7 finalisti sono il norvegese Felix Stephensen (32.775.000), lo spagnolo Andoni Larrabe (22.550.000), l0 statunitense Dan Sindelar (21.200.000), lo statunitense William Pappaconstantinou (17.500.000), l’altro americano William Tonking (15.050.0000), lo svedese  “divoratore di italiani” Martin Jacobson (14.900.000) e infine il brasiliano Bruno Politano (12.125.000), sostenuto incessantemente dalla “Torcida” brasiliana presente al Rio.

 

10463715_10152159697333344_5314621687212941973_o

 

A inizio Day 7 erano in 27 seduti ai tavoli, e subito Newhouse fa capire di essere in giornata, eliminando Sean Dempsey con un colore pescato al river. Poi è il turno di Brian Roberts (26°), Bryan Devonshire (25°), Kyle Keranen (24°), Yorane Kerignard (23°), Iaron Lightbourne (22°) e Leif Force (21°), con l’inglese Lightbourne sfortunato nello scontro QQ vs AQ contro Sindelar, che trova un fortunoso asso al flop. Si posiziona 20° Dan Smith, bustato da van Hoof in uno showdown da 80 bui in palio: Smith ha A-K, mentre l’olandese 4-4; board liscio e Smith deve accontentarsi del ventesimo posto. Lo seguono poi Scott “urnotindanger2” Palmer (19°), Scott Mahin (18°), Andrey Zaichenko (17°), Eddy Sabat (16°) e Thomas Sarra Jr. (15°).

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Si crea il tavolo unofficial a 10 giocatori dopo le eliminazioni di  Oscar Kemps (14°), Craig McCorkell (13°), Christopher Greaves (12°), and Maximilian Senft (11°), e dopo aver perso un brutto colpo è Luis Velador l’uomo-bolla del tavolo finale, che rimasto short mette in mezzo tutte le sue 6,6 milioni di chips dopo un raise di Politano e un call di Newhouse. Il brasiliano opta per il fold, mentre Newhouse dopo una lunga riflessione decide di chiamare.

Newhouse ha 5-5, che bastano a dominare il 4-4 di Velador: board 6-A-A-3-A che regala full più alto a Newhouse, e manda a casa sul più bello Velador.

Ecco quindi composto il tavolo ufficiale del Main Event 2014, con i November Nine che ora possono prepararsi al meglio, assumendo coach di alto livello, studiando il gioco degli avversari e magari strappando qualche importante sponsorizzazione.

 

Cattura

 

Per vedere le emozioni di uno che al tavolo finale del Main Event ci è arrivato, gustatevi l’episodio 16 di vegas2Italy, dove si racconta il fenomenale Phil Ivey:

httpv://www.youtube.com/watch?v=GZB_UmznUZk

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari