Thursday, Sep. 29, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Ago 2014

|

 

EPT Super High Roller: Busquet batte in heads-up il suo ex allievo Daniel Colman!

EPT Super High Roller: Busquet batte in heads-up il suo ex allievo Daniel Colman!

Area

Vuoi approfondire?

Finalmente ce l’ha fatta. Non che avesse qualcosa da dimostrare Olivier Busquet, uomo da 4,500,000$ di vincite live e una carriera online passata demolendo i sit’n’go heads up su PokerStars col nickname ‘adonis112’, ma vincere un major live al di fuori degli States era la ciliegina che mancava sulla sua già succulenta torta.

Ci è riuscito ieri, facendo suo il Super High Roller dei record, battendo in heads up il suo ex allievo Daniel Colman, il quale, ancora una volta, ha dimostrato un talento cristallino al tavolo da poker, garantendosi un assegno niente male.

I due finalisti, infatti, prima del testa a testa hanno raggiunto un accordo che, sostanzialmente, ha garantito la stessa cifra a entrambi: hanno combattuto per ‘soli’ 30.000€ ulteriori e il trofeo. Che, forse, faceva più gola a Busquet.

split

Il momento del deal

 

Il tavolo finale, comunque, non ha certo arriso al nostro Mustapha Kanit, eliminato malamente in nona posizione (105.455€): il suo A-Q è stato superato dall’A-8 di Reichardt in un all-in preflop. Un 8 ‘a faccetta’, infatti, ha spento i sogni di gloria di ‘mustacchione’.

Niente da fare anche per Dan Shak. Rimasto short, sbatte con il suo A-8 contro gli assi di Busquet. Per il già ricco player americano un premio di 138.600 euro.

Settimo posto, invece, per il chipleader di inizio final table. Morten Klein, norvegese dalla parlantina non tipica scandinava, dopo aver ‘donato’ chips a Trickett e Seiver, capitola con A-Q sbattendo contro gli assi (ancora una volta!) dell’inarrestabile Busquet. Per Morten, comunque, una bella esperienza tra gli squali e un assegno da 177.500€.

Fuori in sesta posizione, poi, il maestro elementare tedesco Reichardt. La sua coppia di dieci, infatti, è dominata da coppia di Re di Colman. Potrà tornare in cattedra decisamente sereno, dati i 225.000€ vinti in appena tre giorni di gioco.

Chissà, però, se sarà riuscito a prendere sonno in serata Sven, dopo uno showdown incredibile che, di fatto, ha deciso le sue sorti. Apre con K-K, Busquet pusha con A-2 suited e Reichardt, chiaramente chiama. Il flop 8-8-K pare essere quello dei sogni, ma un asso al turn e uno al river consegnano un sorprendente full più alto a Olivier, che raddoppia. Anche Sam Trickett ha stentato a crederci…

trickett

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Quinto posto per Trickett, eliminato da Busquet in un classico coinflip. Non basta A-K a Sam per trovare un double up contro la coppia di otto di un ormai lanciatissimo Olivier, che ha deciso di vincere ogni showdown. Per l’inglese 288.400 consolatori euro.

Fuori dal podio anche Scott Seiver che, comunque, avrà poco da rimpiangere dato che per molte fasi del torneo, soprattutto nel Day 2, è stato short-stack. In uno scontro preflop in war blind, l’A-Q di Seiver viene superato dal J-9 suited di Daniel Colman. Un nove al river consegna così 364.200€ a Scott.

Rimasti in tre, dunque, il primo a essere eliminato è stato il russo Vladimir Troyanovskiy, ormai avvezzo a tavoli finali di questo tipo, seppur gli manchi ancora l’appuntamento col successo pieno. Non riesce con A-8 a prevalere sulla coppia di cinque detenuta da Busquet. Per lui un premio di 473.200€.

Ed ecco l’heads up che molti speravano di vedere, quello tra due ‘Dei’ della stessa disciplina online. Nonostante il deal raggiunto, hanno mostrato comunque una tecnica sopraffina, seppur Busquet abbia dato l’impressione di aver sempre sotto controllo il testa a testa, grazie anche al fatto di ‘colpire’ più board rispetto al suo avversario.

Il torneo si chiude quando Busquet, ormai in ‘rush’ totale, supera con Q-J suited l’A-K di Colman: una donna al turn sovverte le percentuali e consegna il trofeo (e ulteriori 30.000€) a Olivier.

 

Ecco il payout del final table:

  1. Olivier Busquet – 896.434€*
  2. Daniel Colman – 843.066€*
  3. Vladimir Troyanovskiy – 473.200€
  4. Scott Seiver – 364.200€
  5. Sam Trickett – 288.400€
  6. Sven Reichartd – 225.500€
  7. Morten Klein – 177.500€
  8. Dan Shak – 138.600€
  9. Mustapha Kanit – 105.455€

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari