Thursday, Sep. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Nov 2017

|

 

WSOP Europe – Dario Alioto chiude 7° nel PLO Hi-Lo, Chris Ferguson vince il suo sesto braccialetto!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Europe – Dario Alioto chiude 7° nel PLO Hi-Lo, Chris Ferguson vince il suo sesto braccialetto!

Area

Vuoi approfondire?

Non è andato come speravamo il tavolo finale di Dario Alioto nel PLO Hi-Lo 8 or Better delle WSOP Europe di Rozvadov.

Il player siciliano, grande appassionato della variante a quattro carte, ci ha fatto sognare presentandosi da chip leader tra i 18 left del Day 2.

Erano 92 gli entries totali di questo evento #7 da 1.650 euro di buy-in e 132.411 euro di montepremi complessivo. Phil Hellmuth è stato il primo eliminato nel Final Day, ovvero la seconda giornata di gioco.

Mike Leah è stato bustato in piena bolla al 15esimo posto proprio da Alioto! Su un board 9-4-7-K-7 l’italiano si è aggiudicato il piatto con Q-Q-K-9 contro A-A-8-9 di Leah. In 14 dunque si sono piazzati ITM.

John Racener è uscito decimo, lasciando a Chris Ferguson strada libera nella corsa al titolo di Player of the Year. In 8 poi hanno raggiunto il tavolo finale televisivo.

Il nostro Alioto al final table poteva contare sul sesto stack (161.000 chips) mentre il polacco Artur Sojka guardava tutti dall’alto dei suoi 1.302.000 gettoni.

Alioto però non è andato oltre il settimo posto dal valore di 4.902 euro. Nel suo ultimo colpo è finito ai resti preflop con AKQ4 contro A1044 di Sojka. Il board 339 10 9 non ci ha premiati.

Poco dopo Ferguson ha trovato invece il raddoppio contro Sojka e gli equilibri al tavolo sono decisamente cambiati. Alla fine Sojka è uscito quarto mentre Ferguson si è messo al polso il sesto braccialetto WSOP in carriera!

L’ultimo spot del torneo di PLO ha visto Ferguson e il runner-up Stanislav Wright finire ai resti su un flop 1078. Ferguson ha mostrato KK72 contro Q432 di Wright. Turn J e river J hanno fatto partire i titoli di coda dell’evento.

A caldo Ferguson ha commentato così il suo shippo: “Surreale. Stavo solo cercando di fare punti per la classifica POY ed è arrivata la vittoria“.

Qual è stato il suo segreto in questo ritorno al live in grande stile? Probabilmente gli anni passati lontano dai tavoli. Sentite cosa racconta l’americano: “Mi sono chiarito le idee. Per cinque anni non ho pensato al poker e devo dire che non mi è mancato. Quando ritorni a fare qualcosa dopo una pausa, hai una prospettiva fresca e rendi meglio“.

Differenze tra il 2010 e il 2017? Ferguson elogia i suoi avversari: “I giocatori sono migliorati molto, ma mi piace confrontarmi coi più bravi, riesco a giocare bene contro di loro“.

 

Il payout del final table PLO:

1° – Chris Ferguson (USA) – €39,289
2° – Stanislav Wright (Ucraina) – €24,283
3° – Eldert Soer (Paesi Bassi) – €16,607
4° – Artur Sojka (Polonia) – €11,693
5° – Rex Clinksacles (USA) – €8,483
6° – Divanshu Kurana (India) – €6,347
7° – Dario Alioto (Italia) – €4,902
8° – Sebastian Langrock (Germania) – €3,913

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari