Thursday, Oct. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 18 Giu 2019

|

 

WSOP – Fanno sul serio Bognanni e Pescatori! Occhio puntati su Deepstack e Stud Championship

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP – Fanno sul serio Bognanni e Pescatori! Occhio puntati su Deepstack e Stud Championship

Area

Vuoi approfondire?

Fermi tutti perché l’Italia del poker fa su serio al Rio di Las Vegas.

Il nostro Buonocore è tra i 40 left del Double Stack WSOP, ma ci sono altri azzurri che sognano negli eventi successivi del ricco programma americano.

Marco Bognanni avrà anche la bandierina maltese nel count però noi facciamo assolutamente il tifo per lui tra i 26 left del Deepstack!

Sebastiano Giudice compare tra i superstiti del Super Seniors a caccia di un ITM, Tabarelli resiste nel PLO e infine Max Pescatori si sta facendo valere in mezzo agli specialisti dello Stud Championship. Ecco tutti i dettagli…

 

Event #37: $800 NL Hold’em Deepstack

Ieri avevamo più di dieci italiani impegnati nel Deepstack e uno di loro continua a sognare a 26 left! Si tratta di Marco Bognanni che è nella top ten con 4.950.000 chips nella busta.

Considerate che in testa al count l’americano Feiz ha 12.000.000 esatti. Sarà dura superare anche Nick Jivkov e Kevin Song che cercano il loro secondo braccialetto in carriera.

Riparte alle 12:00 locali (le 21:00 italiane) la corsa verso il final table e la prima moneta da 297.537 dollaroni. Ecco la top ten in vista del final day:

 

1 Hamid Feiz, US – 12,000,000
2 Nick Jivkov, BG – 9,625,000
3 Joshua Boulton GB – 8,000,000
4 Axel Hallay, FR – 7,425,000
5 Benjamin Underwood, CA – 6,175,000
6 Francois Evard Blaise, CH – 5,800,000
7 Kevin Song, US – 5,550,000
8 Alberto Ortiz Such, US – 4,975,000
9 Marco Bognanni, MT – 4,950,000
10 Zachary Mullennix, US – 4,650,000

 

E gli altri azzurri? Quasi tutti quelli che abbiamo nominato ieri sono riusciti almeno a piazzare la bandierina. Antonio Barbato è stato uno dei migliori. Riassumiamo le posizioni in cui sono usciti:

 

60 – Antonio Barbato – 4.411$
99 – Vito Geruzzi – 2.314$
173 – Federico Butteroni – 1.778$
277 – Leonardo Patacconi – 1.422$
322 – Valeria Degennaro – 1.292$
325 – Raffaello Locatelli – 1.292$
383 – Michele Guerrini – 1.185$
403 – Andrea Benelli – 1.185$

 

Event #39: $1,000 Super Seniors NL Hold’em

Dopo i Seniors anche i Super Seniors vivono il loro momento di gloria alle WSOP. L’età minima si alza quindi a 60 anni.

In particolare è Charles Bailey a meritarsi i titoli dei media pokeristici grazie alla sua leadership nel Day 1 dell’evento 39 che ha contato 2.650 entries: numeri da record per il torneo! Già lo scorso anno si era segnato il primato e stavolta si sono aggiunte 459 iscrizioni.

In mezzo a 838 left troviamo anche l’azzurro Sebastiano Giudice passato con 166.700 chips nella busta. Speriamo riesca almeno a piazzarsi tra i 398 premiati. Questa è la top ten provvisoria che sogna 359.863$ di prima moneta e il braccialetto:

 

1 Charles Bailey, US – 330,000
2 Ken Gurley, US – 265,800
3 Dennis Owen, US – 247,000
4 Hector Sotelo, US – 235,000
5 Lorna Cerjance, US – 234,200
6 Mary Haught, US – 234,000
7 Pierce Webster, US – 232,000
8 James Hernandez, US – 226,800
9 Julie Thomas, US – 204,400
10 Jerome Middendorf, US – 200,000

 

 

Event #40: $1,500 PL Omaha

È durato dodici ore il Day 1 di questo divertente PLO che ha contato 1.216 registrati. In 200 proveranno a piazzarsi a premio nel Day 2 e ci sono diversi grossi nomi da seguire. Per esempio c’è Erik Seidel ben messo (è in top ten) con 368.000 di stack.

Ma anche Mike Matusow (152.500), Barny Boatman (143.000), Matt Glantz (380.000), Ankush Mandavia (51.500), Mohsin Charania (44.500) e un corto Matt Stout (25.000). A rappresentare l’Italia ci pensa Michael Tabarelli con 145.500 gettoni.

Tra i bustati possiamo citare invece Alex Foxen, Chance Kornuth, Calvin Anderson, David Benyamine, Upeshka De Silva, Joao Vieira, Manig Loeser…

Saranno 183 i premiati e possiamo già dirvi che il primo premio varrà 298.507$. Si riparte alle 12:00 locali (le 21:00) italiane con questa top ten:

 

1 Shahar Levi, IL – 519,000
2 Sajal Gupta, IN  -512,500
3 Keith Lehr, US – 464,000
4 Robin Ylitalo, US – 435,500
5 Dimitri Holdeew, GB – 414,500
6 Mark Liedtke, US – 412,000
7 James Little, US – 404,500
8 Matt Glantz, US – 380,000
9 Johannes Tobbe, US – 372,000
10 Erik Seidel, US – 368,000

 

Event #41: $10,000 Seven Card Stud Championship

Chiudiamo il report odierno con un evento riservato agli specialisti. Dimenticate i field oceanici con migliaia di partecipanti. Il Championship di Stud non arriva a 80 entries e solo 36 di loro hanno imbustato nel Day 1.

La bella notizia è che Max Pescatori si è distinto nelle fasi finali di giornata mezzo ad altri grandi nomi del poker mondiale. Il pirata è in top ten con 195.500 pezzi! Tutto ciò nonostante avesse la febbre, come ha scritto sui social.

Il redraw costringerà poi Pescatori a vedersela nel Day 2 con gente come Obst, Elezra, Koral, Kassela e Michael Mizrachi! Il leader provvisorio è Scott Seiver seguito da Scott Clements e Greg Mueller. Good luck insomma al nostro Pesca!

 

1 Scott Seiver, US – 329,500
2 Scott Clements, US – 290,000
3 Greg Mueller, CA – 263,000
4 Michael McKenna, US – 245,500
5 Michael Mizrachi, US – 234,000
6 Tom Koral, US – 222,500
7 Bryce Yockey, US – 204,000
8 Andrew Kelsall, US – 202,000
9 Max Pescatori, IT – 195,500
10 Paul Mangine, US – 190,000

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari