Monday, Sep. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Ago 2019

|

 

Denis Karakashi si poteva salvare dallo spot che lo ha eliminato dal National Barcellona?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Denis Karakashi si poteva salvare dallo spot che lo ha eliminato dal National Barcellona?

Area

Vuoi approfondire?

Il pezzo che state per leggere è stato redatto dopo aver preso spunto dal blog live di pokernews.com. Una volta pubblicato Denis Karakashi ci ha informato di non aver mai giocato questa mano e di essere ancora dentro al torneo. In fondo alla pagina le sue dichiarazioni e lo screenshot preso dal blog ufficiale, ndr.

A volte bisogna semplicemente chiamare e perdere“: diceva Jonathan Little nel corso di un’analisi su alcuni degli errori più frequenti commessi al tavolo verde (QUI l’approfondimento).

La truppa azzurra ha risposto presente in terra catalana e, in attesa dello start del Main Event, l’action si infiamma al Main EPT National da 1.100€ di buy-in, con Sorrentino, Moschitta e Speranza ancora in corsa per il titolo.

Non è andata allo stesso modo a Denis Karakashi: il grinder milanese infatti è stato protagonista di un colpo piuttosto beffardo che lo ha condannato all’uscita. In che modo? Andiamo a scoprirlo…

Lo spot nel dettaglio

Siamo al sesto livello di gioco, blind 200/400 BBante 400, Denis gioca con circa 30.000 chip e decide di 3-bettare a 3.100 da SB con K K l’apertura di Aladin Reskallah a 1.000, che chiama.

FLOP: J A K

Denis c-betta 3.000, chiama l’avversario.

TURN: Denis opta per il check-call sulla bet 7.000 di Reskallah.

RIVER: Nuovo check-call di Karakashi, stavolta per tutto il suo stack (circa 17.000), che deve restituire le carte al dealer alla vista della mano avversaria: Q 10.

L’analisi della mano

L’azione preflop è piuttosto standard: comprensibile l’apertura di Reskallah da CO con 100x a disposizione, legittima la 3-bet di Karakashi da SB e nulla da dire nemmeno sul flat dell’avversario: la size di 3-bet, la profondità degli stack in gioco, la posizione e l’equity della mano giustificano il call.

Anche al flop non accade nulla di trascendentale: Denis c-betterà quasi tutto il range con cui ha 3-bettato, specialmente su un board simile dove presumibilmente l’avversario potrebbe aver preso qualcosa. Decisamente meglio la bet del check, per prendere valore anche da quella porzione di range che ha equity e che non disdegnerebbe una free card.

Al turn Karakashi opta per il check call, una scelta anch’essa comprensibile dal momento che il 7 non cambia di nulla la situazione. L’avversario ha così la possibilità di puntare sia mani di valore che batte, come doppie e qualche set (forse J-J, meno probabile 7-7) più qualche altra combo che ha migliorato l’equity al turn (A 10, Q 9, 10 9 o qualcosa di simile).

La size scelta da Reskallah crea quasi una pot size bet al river e il range con cui prosegue nell’azione comincia a essere davvero strong. Tuttavia Denis perderebbe da A-A e Q-T, una porzione comunque esigua del range col quale l’avversario punterebbe al turn.

Su river 8, che chiude un ipotetico draw a scala con 10-9 ma che sostanzialmente non cambia nulla, Denis non ha troppe alternative per come ha scelto di giocare la mano. Molto difficile che Reskallah lo metta ai resti con un draw a fiori mancato, non impossibile che lo faccia con A-K/A-J (anche se le combo di A-K sono dimezzate). Rimangono i set (J-J si vince, A-A si perde) e tutte e 16 le combo di scala con Q-10.

Non essendoci praticamente bluff nel range di Reskallah la scelta si fa davvero difficile. Alla fine Karakashi decide di chiamare chiudendo in questo modo la sua avventura all’EPT National.

Chi di voi si sarebbe salvato al posto suo? Se vi siete persi il resoconto della giornata appena trascorsa date UNO SGUARDO QUI

Update post pubblicazione

Dopo la pubblicazione il diretto interessato ci ha contattati per informarci di non esser stato lui a giocare questa mano: “Sono ancora dentro al torneo anche se al quarto bullet e non ho mai giocato quella mano. Anzi, a dirla tutta non ho proprio mai visto i Kappa in tutto il torneo!

Ecco lo screenshot della mano riportata sul blog di pokernews.com a prova della nostra buona fede. Scusandoci per l’errore mandiamo un mega GL a Denis per il suo torneo.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari