Sunday, Feb. 19, 2017

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Nov 2015

|

con Like

Più veloce della luce: Joe McKeehen è il campione del mondo più rapido degli ultimi 10 anni

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Più veloce della luce: Joe McKeehen è il campione del mondo più rapido degli ultimi 10 anni

Area

Vuoi approfondire?

Il Main Event WSOP 2015 è stato letteralmente dominato da Joe McKeehen, un giocatore che ha dimostrato negli ultimi anni come l’esperienza live e la conoscenza del field sia fondamentale in un panorama come quello dei campionati del mondo.

Il tavolo finale dove McKeehen partiva superchipleader è stato sicuramente uno dei meno entusiasmanti delle ultime stagioni.

Abbiamo ancora in mente vivide le immagini degli scontri tra Joseph Cheong e Jonathan Duhamel del final table 2010 dove il nostro Filippo Candio si piazzò quarto in un field che comprendeva anche Robert Mizrachi, Jason Senti e John Racener, o l’innovativa strategia usata da Greg Merson e Jesse Sylvia durante quello del 2012, con una fase 3 handed durata ore e ore e che divise il pubblico tra gli amanti della limp strategy e i detrattori della stessa.

Per non parlare poi dello scorso dove Martin Jacobson, rimasto con una manciata di bui, ha compiuto un’incredibile rimonta fino a superare il chipleader Jorryt Van Hoof e avere la meglio sull’intero field aggiudicandosi così braccialetto e dieci milioni di dollari.

Le statistiche d’altronde confermano come il tavolo finale 2015 sia stato il più prevedibile delle ultime edizioni e anche quello che è durato il minor numero di mani. Seppur spalmate su tre giorni di gara, sono state giocate solo 184 mani. Meno di 200 mani: mai successo nei final table degli ultimi dieci anni.

Il record di velocità precedente spettava infatti alla vittoria di Jerry Yang del 2007 che impiegò solo 205 mani per avere la meglio sugli altri otto finalisti.

Rapida fu anche la vittoria di Jamie Gold del 2006 frutto soprattutto di un impressionante rush di carte e combinazioni che gli permise di eliminare sette dei suoi avversari, mentre il tavolo finale più lungo di ogni epoca è proprio quello del 2012 vinto da Greg Merson.

Molto combattuta fu anche la vittoria di Joe Cada, rimasto il più corto in gara quando mancavano 6 giocatori alla fine e capace come Jacobson di una straordinaria rimonta.

Nella tabella sottostante possiamo vedere il numero di mani dei final table disputati da quando il Main Event si disputa al Rio Casino.

Anno Numero Mani Final Table
Campione del Mondo
2015 184 Joe McKeehen
2014 328 Martin Jacobson
2013 261 Ryan Riess
2012 399 Greg Merson
2011 301 Pius Heinz
2010 262 Jonathan Duhamel
2009 364 Joe Cada
2008 274 Peter Eastgate
2007 205 Jerry Yang
2006 236 Jamie Gold

 

Il vantaggio di Joe McKeehen in termini di chips si è se possibile dilatato nel momento stesso dell’eliminazione dei vari giocatori.

McKeehen ha infatti eliminato Patrick Chan, Federico Butteroni, Max Steinberg e Neil Blumenfield cioè ben quattro dei giocatori in lizza per il bracciale.

E l’eliminazione di Chan avvenuta alla seconda mano di gioco può a ben ragione considerarsi una delle più rapide apparizioni al final table.

Eliminato Blumenfield in terza piazza, McKeehen ha potuto contare su un vantaggio in chips di oltre 4 a 1 rispetto alla vittima sacrificale Joshua Beckley.

E sono state infatti necessarie solo 12 mani per decretare il vincitore dell’heads up e del campionato del mondo.

Un cooler a dire la verità per chiudere l’heads up.

Testa a testa che però non è il più veloce di sempre perchè fu proprio Jamie Gold a chiudere in sole 7 mani la contesa con Paul Wasicka.

E ancora un heads up molto veloce fu proprio quello tra Greg Merson e Jesse Sylvia nel quale Sylvia chiamò l’all in del futuro campione del mondo addirittura con QJ forse estenuato dalle 11 ore di gioco della fase 3 left.

Oltre cento mani invece per la vittoria del 2008 di Peter Eastgate su Ivan Demidov, mentre il primato dell’heads up più lungo va al Main Event 2011 quando Martin Staszko mise a dura prova la resistenza del professionista tedesco Piu Heinz, il quale riuscì comunque alla fine ad avere la meglio sull’arcigno player proveniente dalla Repubblica Ceca.

Questa la tabella riassuntiva degli Heads up delle ultime 11 edizioni con il numero di mani giocate e i nomi dei due contendenti:

Anno Numero Mani Campione Runner up
2015 12 Joe McKeehen Josh Beckley
2014 35 Martin Jacobson Felix Stephensen
2013 90 Ryan Riess Jay Farber
2012 17 Greg Merson Jese Sylvia
2011 119 Pius Heinz Martin Staszko
2010 43 Jonathan Duhamel John Racener
2009 88 Joe Cada Darvin Moon
2008 105 Peter Eastgate Ivan Demidov
2007 36 Jerry Yang Tuan Lam
2006 7 Jamie Gold Paul Wasicka

 

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari