Thursday, Jul. 27, 2017

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Lug 2017

|

con Like

WSOP Main Event – La cronaca di una bolla epica che ha lasciato Castilho con appena due ante…

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

WSOP Main Event – La cronaca di una bolla epica che ha lasciato Castilho con appena due ante…

Area

Vuoi approfondire?

C’era parecchia curiosità al Main Event WSOP riguardo alla temuta bolla, anche perché molti si chiedevano quando sarebbe scoppiata.

La politica sugli ITM alle World Series è cambiata (si premiano ora più giocatori del field in percentuale) e quindi in questa edizione la bolla del Main è stata un po’ diversa rispetto al passato.

Alla fine i giocatori hanno raggiunto la zona dei premi nelle battute conclusive del Day 3, giornata che si è conclusa proprio con i 1.084 giocatori ITM ancora vivi.

Nel nostro report quotidiano vi abbiamo riassunto quello che è successo al Rio nelle concitate fasi della bolla, ma un ulteriore approfondimento ci sta tutto…

Soprattutto perché Quan Zhou, il bubble man ufficiale del Main Event, è uscito in maniera alquanto discutibile contro il belga Davidi Kitai!

Zhou è un regular degli high stakes che evidentemente non aveva troppa paura di perdere i 10.000$ dell’iscrizione, visto che si è fatto bustare dal Main per colpa di un bluffone al river.

Considerate che in piena bolla nelle sale del Rio c’era qualcuno con meno di un buio e perciò bastava davvero poco per piazzare la bandierina.

Zhou si è fatto intrappolare alla grande da Kitai nella mano decisiva fin dal preflop. Kitai infatti si è limitato a chiamare fuori posizione con K-K la 3bet avversaria fatta con A-9 suited.

Al river è sceso un kappone che ha regalato full a Kitai, il quale si è messo in check/call inducendo il suo avversario a pushare. Date un’occhiata alla grafica qui sotto e diteci cosa ne pensate:

 

 

Ad un altro tavolo nel frattempo è uscito Roger Campbell, pushando con AK su un flop 972 e trovando Kenny Shih con Q10 in mano. Turn e river hanno cambiato pochissimo la situazione.

Zhou e Kitai si sono così ritrovati a giocarsi una mano secca per vincere un ticket consolatorio da 10.000 dollari per il prossimo Main Event WSOP, quello del 2018!

Nella mano singola l’ha spuntata Zhou, che alla fine in qualche modo è stato ricompensato per il suo coraggio (o la sua pazzia).

 

 

A fine giornata  il gioco è stato stoppato nel 16esimo livello con i bui saliti a 3/6k con ante 1k. Nel chipcount ufficiale ci sono un paio di giocatori con poco più di un buio e qualcuno che ha addirittura due ante

Jesse Rodriguez ha infatti 7.800 pezzi in dote per il Day 4, Rudolph Dirubbo 7.000 e Jeffrey Castilho solo 2.000! Segnatevi questi nomi perché se dovessero arrivare al tavolo finale ci sarebbe un’altra bella storia da scrivere…

Intanto una storia da raccontare ce l’abbiamo già: quella di K. L. Cleeton, ragazzo disabile stakato da Negreanu e ITM nel Main più importante al mondo!

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari