Sunday, Aug. 18, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Gen 2015

|

 

IPO 17 – Micia Antolini chiude col sorriso: “Nessun rammarico: né per il torneo… né per il mancato rinnovo!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

IPO 17 – Micia Antolini chiude col sorriso: “Nessun rammarico: né per il torneo… né per il mancato rinnovo!”

Area

Vuoi approfondire?

Versatile, eclettica, esuberante.

Oltre ad essere un’ottima giocatrice, Micia è una ragazza di testa e carattere. Personalmente non avevo mai avuto occasione di conoscerla di persona, ma ora che ho compiuto la missione, fatico davvero a cogliere le motivazioni aziendali che l’hanno privata del rinnovo contrattuale.

Perché Michela Antolini, scaricata da Snai pochi giorni fa, è davvero un jolly più unico che raro per una poker room. Ma da donna matura, Micia ha accettato serenamente questa decisione e si è presentata in quel di Campione in grandissimo spolvero:

“Non ho alcun genere di rancore nei confronti del mio ex sponsor. Sono arrivata a Campione con la consueta energia, per far vedere che ci sono ancora, che amo questo gioco e tutti gli aspetti che ne fanno parte. Mi piace stare al tavolo, ma non è tutto: adoro fare interviste, scrivere un articolo, disegnare una vignetta, scattare una foto: penso che il mondo del poker abbia anche diversi risvolti ‘artistici’, ed io che ho studiato teatro per tanti anni li apprezzo in ogni sfaccettatura…”

Ciò che forse apprezza un po’ meno, probabilmente, sono gli spot come quello che l’hanno condannata alla 38° posizione in questa 17° edizione dell’IPO:

“E’ stato un colpo piuttosto anomalo: su un’apertura a 80.000 [x2, ndr] e call dello small blind decido di aggiungere anche io con QJ. Al flop non potrei chiedere di meglio: 28Q. Check, check, c-bet dell’original raiser a 100.000, raise dello small a 250.000 e io vado all-in per circa 700.000. Passa or e chiama small blind che gira… 28! Turn e river lisci e sono fuori dal torneo. Ho avuto dieci minuti in cui ho rosicato parecchio, ma quando sono passata alla cassa a ritirare il premio mi era già tornato il sorriso. Mettere in riga così tante persone chiudendo da ‘last woman standing’ è una gran bella soddisfazione; ovviamente resta quel pizzico di rammarico, visto che i premi stavano iniziando a farsi davvero allettanti…”

L’imminente futuro di Micia sarà dunque diviso tra poker giocato e attività strettamente legate al giochino:

“Ho già intrapreso una collaborazione con All-in Channel, canale televisivo per la quale sarò inviata. Ho bisogno di dare sfogo a queste mie doti artistiche e sarà un ottimo modo per restare a contatto con questo mondo, anche se non sarò seduta al tavolo. Cercherò, come ho sempre, fatto, di far capire alle persone che ci guardano ancora un po’ di traverso, che il poker è uno sport a tutti gli effetti, con un eccezionale lato ludico e uno altrettanto bello dal punto di vista umano e dell’interazione con le altre persone.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari